AJAX per un’interfaccia intelligente

Humanized Reader, paginazione e scrolling infinito.

Tra le varie tecnologie che contraddistinguono il web 2.0, AJAX sicuramente ha un ruolo importantissimo. Usato su molti siti ed applicazioni internet, questo linguaggio si è messo in evidenza per la possibilità di caricare contenuti all’interno di una pagina senza uscire dalla stessa. Se volete approfondire, vi rimando a wikipedia.

Perchè parlo di questa tecnologia? Perchè l’azienda americana Humanized ha realizzato un lettore di feed molto interessante proprio con AJAX: l’Humanized Reader.

La novità si può notare facilmente scorrendo alla fine della pagina e guardando cosa succede: vengono caricati nuovi articoli in coda, in modo da non interrompere l’utente e fargli continuare la lettura.

Appena visto questo esperimento, mi è venuto qualche dubbio sullo strumento: è comodo, ma non consente di avere dei feed organizzati in categorie, e mostra tutti gli articoli in sequenza. Avrei qualche problema a seguire i miei 47 feed con un lettore del genere!

L’idea però non è da sottovalutare se applicata in altri ambiti, ed ecco che Google l’ha colta al volo nel suo strumento sperimentale SearchMash. Si parla di motori di ricerca, il vero ambito dove una soluzione simile può fare la differenza in termini di usabilità. Provate a fare una ricerca ed osservate i risultati: cliccando su “more web pages” ecco lo stesso script all’opera!

Questo è un chiaro esempio di come si dovrebbe utilizzare AJAX, ricordando che è sì comodo, ma abusarne può portare numerosi svantaggi: prima di tutto l’impossibilità di tornare indietro con il tasto “back” del browser!

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

5 commenti su “AJAX per un’interfaccia intelligente”

  1. Lo fa anche google reader http://www.google.it/reader/view/ ovviamente bisogna avere un google account per utilizzare il servizio, inoltre permette comunque di tenere i feed separati singolarmente o per gruppi e che se ho capito bene humanized non fa (io non l’ho provato)

  2. Ho visto, grazie per la segnalazione. Non uso il reader di Google, ma ho trovato degli spunti interessanti, prima o poi scriverò un articolo a riguardo.

  3. Secondo me Ajax è molto utile in alcune applicazioni in cui sia necessario offrire contenuti continuamente aggiornati senza dover ricaricare tutto (esempio una chat) ma in generale eviterei di usarlo per offrire contenuti all’interno di un sito. Perchè?
    Perchè non sarebbero contenuti indicizzabili! Quindi è bene discernere tra contenuti labili e contenuti statici e in generale è sempre meglio non abusare di script nell proprie pagine!

  4. Esiste anche il Javascript non intrusivo, in poche parole il sito originale non utilizza javascript. Gli script vengono aggiunti in seguito tramite DOM in modo tale che AJAX è attivo solo se Javascript è abilitato.