Controllo del codice html non standard: B.R.A.T.

ImportantVi è mai capitato di realizzare un sito, creare delle pagine con codice xhtml valido, e poi scoprire che gli editori a cui l’avete affidato l’hanno rivoluzionato? Purtroppo è facile trovarsi in situazioni del genere, con pagine diventate inaccessibili magari a causa di editor di testo visuali, riempite di tag html come font e center che vanno a rovinare il vostro lavoro.

Un rimedio molto semplice ma altrettanto efficace è stato ideato su accessites.org da Marco Battilana, che ha chiamato la tecnica B.R.A.T.: acronimo di Big Red Angry Text.

Nel suo intervento presenta un sistema molto semplice ma altrettanto efficace per controllare il testo inserito dagli editori nei siti che avete pazientemente creato, evitando che venga usato codice non standard ed elementi deprecati, come appunto i tag font, center o l’attributo align.

Basta aggiungere delle righe di codice nel vostro css, che potete vedere direttamente nell’articolo originale. Non sto a riportarle qui per evitare problemi di copyright, e mi sembra giusto così.
Il risultato? Quando verranno usati i tag che voi indicherete nel css, appariranno delle enormi scritte rosse, che probabilmente convinceranno l’editore a cambiare qualcosa.

Che cosa ne pensate? Avete avuto mai problemi di questo tipo? Io sono quotidianamente alle prese con questioni simili, che possono in parte essere risolte tramite css, ma a volte dipende tutto dall’editore e da quanto è stato ben istruito. Facile trovarsi inserite immagini dal peso di 2mb.. e questo è solo un esempio!

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.