From the Front 2014: il resoconto

Anche quest’anno ho partecipato ad una delle maggiori conferenze italiane sullo sviluppo web.

La settimana scorsa ho partecipato per il terzo anno consecutivo a From the Front, una delle poche conferenze di stampo internazionale organizzate in Italia, dedicata allo sviluppo web.

La novità di questa edizione riguardava la durata: non più tutti i talk concentrati in un unico giorno, ma due intere giornate nella bella cornice del Teatro Duse di Bologna. In questo modo è stato possibile seguire un numero maggiore di interventi, con tempi meno stretti.

Gli interventi

Questa volta non farò un riepilogo completo di tutti gli interventi: trovate una panoramica sulla pagina dedicata agli speaker. Come da tradizione i talk sono stati ripresi in video: abbiate pazienza se non eravate presenti, prima o poi saranno caricati online.

Mi voglio invece soffermare sui talk che mi hanno colpito di più.

Jeremy Keith – Enhance!

Sapevo che il keynote di apertura di @adactio non mi avrebbe deluso, ed è stato infatti uno degli interventi migliori della conferenza. Dal rispetto degli standard web al progressive enhancement fatto con criterio, il suo talk dovrebbe diventare la bibbia di ogni sviluppatore.

Siete sicuri che il vostro sito sia in grado di fornire un’esperienza soddisfacente in tutte le circostanze?

La citazione:

Jon Gold – A new architecture

L’intervento di Jon è stato interessante perchè ha cercato di abbattere le barriere tra i ruoli.

Designer o developer? A cosa servono le etichette se alla fine siamo tutti web makers? Fossilizzarsi su una definizione non serve a nessuno: esistono delle professionalità ma è fondamentale crescere, non smettendo mai di imparare.

La citazione:

Jenn Lukas – Conquering the responsive mouse trap

Jenn è stata senza ombra di dubbio la migliore speaker dell’evento. Ottima capacità di stare sul palco, giusta dose di umorismo, tempi perfetti: davvero brava.

Ha parlato di interazioni, di animazioni CSS e di usabilità, soffermandosi sulla differenza tra l’utilizzo di un mouse e di un touchscreen. Una serie di consigli indispensabili per un web sempre più cross-device.

La citazione:

Sara Soueidan – Styling and animating SVG with CSS

Il talk di Sara Soueidan è stato uno dei più interessanti tecnicamente, e l’argomento non può passare inosservato. Il supporto SVG sui vari browser è buono, e le potenzialità sono numerose. Dal logo del vostro sito in poi troverete sicuramente un utilizzo per delle immagini vettoriali evolute.

Sara è stata capace di trasmettere la sua passione per la tecnologia, di coinvolgere il pubblico parlando di un argomento tecnico, e di affascinarmi mentre spiegava le ragioni dietro ai bug dei diversi browser. Una professionista da tenere d’occhio per il futuro.

Trovate le sue slide a questo indirizzo: http://slides.com/sarasoueidan/styling-animating-svgs-with-css–2#/

Gli argomenti di quest’anno

Parlando invece dei temi trattati, senza dubbio l’edizione 2014 di From the Front sarà ricordata per questi argomenti:

Responsive Web Design sì, ma responsabile

Più di un talk ha affrontato l’argomento, ed è emerso fin da subito che creare un sito responsive non significa solo visualizzarlo correttamente su tutti i dispositivi. Vanno considerati altri fattori, primo fra tutti il peso delle pagine. Un sito con una homepage di 2MB non può richiedere gli stessi dati su uno smartphone, soprattutto se si considera che la connessione su un telefono è molto più instabile.

Affascinante anche la possibilità di considerare altri elementi oltre all’ottimizzazione delle immagini, del layout e della typography. Alcuni dispositivi possono rilevare la luminosità dell’ambiente esterno: perchè non adattare l’aspetto del sito web di conseguenza? A questo proposito potete vedere la demo di Sally Jenkinson.

light-level-demo

CSS Preprocessors

SASS non è più una novità: ormai è diventato inevitabile parlare di preprocessori in abbinamento ai fogli di stile. Se non avete ancora iniziato ad utilizzarli non fatevi spaventare: è il presente dello sviluppo web.

La diatriba tra LESS e SASS sembra ormai definitivamente risolta a favore del secondo.

OOCSS

La sigla per chi non lo sapesse sta per Object Oriented CSS. L’obiettivo è quello di scrivere fogli di stile leggibili e facili da mantenere, ma in almeno un paio di interventi sono stati sollevati dubbi sull’efficacia di questo metodo.

Siamo sicuri di voler riempire i file HTML di classi, ma soprattutto di markup legato alla presentazione?

Adesso abbiamo dei CSS molto più leggibili e ben scritti, ma la complessità è stata spostata sul codice HTML, e non è detto che questa sia una scelta saggia per tutti i progetti.

Web Components

I Web Components sono stati la vera novità di questo evento. Il supporto sui vari browser non è ancora ottimale, ma questo è il momento giusto per sperimentare e non farsi cogliere impreparati. Dagli elementi custom allo shadow DOM, c’è abbastanza materiale per divertirsi.

Tenete d’occhio l’account Twitter di Peter Gasston per le slide del suo intervento.

SVG

Si parla da tempo di Scalable Vector Graphics: ormai le applicazioni sono innumerevoli, anche in abbinamento con il responsive web design. Io ammetto di essere arrivato tardi, ma adesso non ci sono più scuse per non utilizzare le immagini SVG.

Ringraziamenti

Per l’ennesima volta, un grazie sincero a tutti coloro che hanno organizzato l’evento e l’hanno reso possibile.

I due giorni sono stati una bella sfida e sicuramente è andata meglio la seconda giornata rispetto alla prima, ma anche quest’anno ho portato a casa molte riflessioni interessanti.

Proposta per migliorare ulteriormente: nella prossima edizione mi piacerebbe avere dei momenti mirati al confronto con gli altri professionisti presenti alla conferenza, soprattutto se ci saranno ancora due giorni a disposizione.

Detto questo, complimenti per l’enorme lavoro che è stato fatto: continuate così, From the Front è da tempo una realtà indiscutibile del panorama italiano.

[Foto di @magrolino]

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.