pannello di controllo




Sei qui: Homepage » HTML, web design, web standards » HTML5: approfondimenti ed evoluzioni future

gen 13 2009

9

HTML5: approfondimenti ed evoluzioni future

Una raccolta di materiale sulla specifica HTML 5, tra problemi di compatibilità presenti ed evoluzioni future.

Sono passati due anni e mezzo dalla pubblicazione dell’ultima bozza sulle specifiche XHTML 2.0 E’ passato più di un anno dalle discussioni su quale dovessere essere la direzione da seguire: XHTML 2.0 o HTML 5?

In questo contesto, sembra che negli ultimi tempi la questione abbia subito una decisa accelerata: si parla sempre più insistentemente di HTML 5 e molto probabilmente il 2009 sarà l’anno della sua affermazione.

Approfondimenti sulla specifica HTML 5

Per chi volesse saperne di più e scoprirne le basi è disponibile una Working Draft che illustra numerosi dettagli, i nuovi elementi a disposizione degli sviluppatori e l’utilizzo che ne dovrebbe essere fatto.

Inoltre proprio in questi giorni è stato pubblicato anche su A List Apart l’articolo Semantics in HTML 5 che affronta diversi argomenti, a partire dalla retrocompatibilità. Come era immaginabile, il problema principale è il mancato supporto di browser come Internet Explorer (6 e 7), mentre gli altri principali concorrenti si comportano egregiamente già adesso.

Parlando invece di nuove funzionalità, sul sempre eccellente Dev Opera è disponibile un articolo che illustra il funzionamento dei canvas, che permettono di creare della grafica direttamente in JavaScript.

In questo contesto, ci sono già stati i primi esperimenti:

  • il sito di An Event Apart, realizzato utilizzando (in parte) HTML 5
  • una pagina di test che comprende elementi come <header>, <nav> e <footer>, resa funzionante anche su IE grazie a JavaScript

Come è possibile vedere su quest’ultimo esempio, l’unico modo per rendere la specifica compatibile anche sul browser Microsoft è l’utilizzo di JavaScript: attenzione quindi perchè potrebbero esserci problemi per alcuni visitatori. Il modo più veloce per implementare questa soluzione è includere nella pagina questo script, tenendo presente i problemi di accessibilità.

Evoluzioni future

Allo stato attuale, è ancora prematuro parlare di HTML 5 su larga scala, soprattutto per i problemi di compatibilità citati. Dai numerosi interventi che sono stati pubblicati in questo inizio 2009 è comunque facile immaginare che sarà un anno importante per lo sviluppo della specifica.

Tenete presente però che lo stato di Proposed Recommendation è ancora lontano: qualcuno ha parlato addirittura del 2022. E’ sempre utile rimanere aggiornati sull’evoluzione degli standard web, ma le priorità attuali per un web designer sono ben altre.

La mia personale speranza è che ci sia la possibilità di continuare a vedere evolversi anche l’XHTML, ma non so quanto sarà possibile. E’ vero che anche adesso coesistono senza troppi problemi le due soluzioni, ma visto che lo stesso W3C ha voluto seguire con più convinzione una strada, non mi stupirei se questa restasse l’unica.

Usi Twitter?

Twitter

Ti è piaciuto questo post?

Segnalalo su Twitter, aiutami a spargere la voce!

 

9 Commenti a “ HTML5: approfondimenti ed evoluzioni future ”

  1. E’ da un po’ che seguo anche io la questione cercando di raccapezzarmici… francamente ormai mi son fatto un’idea secondo cui il futuro (ma molto futuro) sarà chiaramente HTML5 e XHTML verrà piano piano abbandonato… e personalmente ne sono decisamente scontento perchè, a mio modestissimo parere, questo non rappresenta altro che un colossale passo indietro proprio quando il formato derivato da XML (con tutti i milioni di vantaggi che ne derivano) aveva ormai preso piede sul web … un vero peccato

    Quanto prima comincerò quindi a documentarmi meglio sulle novità “utilizzabili” di HTML5 ma posso senza dubbio affermare che l’approccio studiato (basta già citare cose come footer ecc…) mi lascia davvero molto molto perplesso…

  2. Tom, per la precisione l’ultimo draft di XHTML 2.0 è del 9 gennaio: http://www.w3.org/MarkUp/2009/ED-xhtml2-20090109/

  3. @Roberto: grazie per la segnalazione! Non l’avevo ancora vista, del resto è di 4 giorni fa :)

  4. Concordo con Engelium, ho la sensazione che rappresenti un bel passo indietro.

    Come sempre terremo due occhi bene aperti: uno su quello che realmente si può utilizzare tutti i giorni oggi e uno per quello che, forse, ci riserverà il futuro.

  5. Credo ci sia una incomprensione di base. HTML 5 non è HTML 4 nuova versione… esisterà sia HTML5 sia XHTML5, come da specifiche. Quindi non ha tanto senso parlare di futuro in HTML e pensare che XHTML verrà abbandonato. Chi lo dice, nel caso, che non sia XHTML5 ad affermarsi rispetto a HTML5?
    La mia personale (un po’ datata opinione):
    http://www.biroblu.info/2008/06/html-xhtml-html5/

  6. ps: anche la pagina dei serp di Google è in HTML5

  7. @Livio
    Secondo me non ha tanto senso il tuo discorso … OK daccordissimo sul fatto che usare oggi HTML4 “così mi trovo pronto per HTML5″ è una sciocchezza, non altrettanto daccordo però sul futuro di XHTML

    Da quanto ho visto HTML5 si basa su una impostazione totalmente diversa rispetto a quanto siamo abituati … basti ensare alle stesse dichiarazioni di e simili … e per me questo è davvero un grosso passo indietro rispetto alla flessibilità del mondo XHTML attuale

  8. @Engelium. Ed è proprio per questo motivo che HTML 5 è odiato all’interno del W3C :-)
    HTML 5 è il primo esempio di specifica nata principalmente da utenti/sviluppatori (è il gruppo di lavoro con il maggior numero di partecipanti esterni) e questo si fa sentire parecchio perchè – a differenza di altre specifiche a cui partecipano esperti che sono cross-workingroup – spesso il gruppo di lavoro si è scontrato con altri (vedasi il caso dell’attributo alt e dell’attributo summary per le tabelle).
    Mentre XHTML sarà un linguaggio prettamente orientato per le applicazioni Web, HTML5 rimarrà il “giochino multimediale”… un po’ come CHTML (o I-mode): quando sarà supportato dai browser sarà già “scaduto” :-)

  9. HTML5 rimarrà il “giochino multimediale”…

    Esattamente quello che penso… ed è per questo che continuo a domandarmi perchè la specifica HTML non sia stata del tutto abbandonata (anzi “deprecata”) in favore del solo XHTML e della sua evoluzione “semantica”

Scrivi un commento


Menu secondario

feed

categorie

archivio

extra

Twitter

TomStardust Diary - Il mio blog personale