Module, il CMS essenziale

Un semplice sistema per la gestione dei contenuti si propone come alternativa ai CMS più avanzati.

Per la realizzazione di un sito internet è fondamentale sapere in partenza se dovrà essere statico o dinamico. Se i contenuti avranno bisogno di essere modificati regolarmente, esistono numerosi CMS per una gestione più o meno dettagliata; spesso però queste soluzioni sono fin troppo complesse per dei siti elementari senza particolari necessità.

Joomla, Drupal, ma anche WordPress, sono sistemi per la gestione dei contenuti che in molti casi offrono più del necessario, quando magari sarebbe sufficiente poter modificare il testo contenuto in una semplice pagina.

E’ in questo contesto che si inserisce Module, un CMS essenziale realizzato da Giovanni Meloni. Una volta configurato ed installato sul server, consente di cambiare il testo contenuto in una pagina senza appoggiarsi ad alcun database. Dopo l’autenticazione dell’utente, apparirà un pop-up con il testo modificabile tramite un editor come NicEdit o TinyMCE.

Potete provare subito Module in questa pagina demo.

Ha ancora bisogno di essere perfezionato, ma credo che l’esigenza di uno strumento del genere sia diffusa. Al momento ci sono soluzioni alternative come CushyCMS, ma in quel caso i contenuti vengono ospitati su un server esterno. Con questa soluzione invece si ha il controllo totale della piattaforma, la soluzione ideale per siti di una sola pagina o comunque non troppo complessi.

Collabora al progetto

Module necessita ancora di miglioramenti: il suo autore è attualmente in cerca di altri programmatori e sviluppatori php interessati a collaborare con lui. Se siete interessati contattatelo direttamente da questa pagina, ricordando che questo progetto è gratuito, rilasciato con licenza Creative Commons.

Dal mio punto di vista, l’interfaccia ed il funzionamento avrebbero bisogno di alcune modifiche. Eviterei l’utilizzo di pop-up che rendono l’applicazione inaccessibile, e cercherei di facilitare ulteriormente l’installazione. Invece di aggiungere troppe stringhe di codice, l’ideale sarebbe poter applicare una classe all’elemento che si vuole modificare: tutto dovrebbe essere poi gestito lato server.

Se avete altri suggerimenti dite la vostra nei commenti, saranno letti dall’autore. Sono ben accette anche altre segnalazioni di applicazioni simili: potrebbero comunque servire alla crescita di questo CMS basilare.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

11 commenti su “Module, il CMS essenziale”

  1. Anche io punterei soprattutto sull’installazione facilitata.
    Molta gente sceglie un CMS in favore di un’altro proprio in base alla rapidità con il quale può essere operativa :)

    Mi pare un buon progetto, ad ogni modo. Complimenti a Giovanni!

  2. Esattamente stamattina stavo valutando CushyCMS per un progetto!!

    Non so, è il secondo post di fila che mi indovini :) devo lanciare l’antispyware?

  3. @Laburno: mi fa piacere di avere indovinato gli argomenti, giuro di non aver messo in circolazione nessuno spyware :P

  4. Io lo sto usando per un progetto, ma mi stanno facendo storie per via del doppio click. E’ troppo semplice e si rischia che chiunque arrivi sul sito o per errore o per qualche altro motivo faccia un doppio click sul testo e visualizzi il pop up di module…come si potrebbe ovviare a questo problema?

  5. Stefano ho accolto subito la tua richiesta di aiuto, infatti ti ho risposto nel guestbook di module… è sufficiente creare una pagina esterna al sito che contiene i links ai vari modules. Inoltre vorrei precisare che anche se involontariamente un visitatore apre un module con un doppio click senza username e password, non può modificare nulla… Se parliamo del pc dell’admin, è sufficiente eseguire il log-out al termine della sessione per chiudere l’accesso a module.

  6. Come diavolo si fa a proporre un progetto e a perdersi sul come eliminare l’apertura con un doppio click per me rimane un mistero…. cioe’ bho…l’bac di javascript ma proprio forse solo a e b…
    comunque SVEGLIA RAGAZZI che l’acqua calda certe volte lascia un po’ cosi….
    mettere insieme un sistema di password tra i piu’ conosciuti e applicabile a qualsiasi pagina php
    una riga di javascript un editor strausato (si puo’ anche farne a meno,bastano due settimane per capire come fare a scrivere un file txt con php )
    e un accenno di grafica ,cioe’ la vera “novita’” e’ un po’ poco per parlare di “nuovo” micro cms

    phpjabbers.com/simple-cms
    c’e’ da na vita…. e va anche meglio
    ok costa una pizza ma e’ meritata…

  7. Diplomaticamente si può rispondere che ogni critica è costruttiva. In realtà però non tutte lo sono, sopratutto da parte di chi non ha capito in che modo ed il perchè un idea è nata e sviluppata. Module doveva essere semplice da integrare in qualsiasi template, non utilizzare database ed essere userfriendly, anche per una segretaria 60enne poco pratica col pc. Penso di aver raggiunto tutti gli obiettivi. Neck, e con te chiunque ama fare chiasso durante l’ora di punta, sei libero di privarti di una pizza per comprarti un’altro cms, sappi solo che chi sta usando Module (anche per progetti professionali) ha il cms, un cliente felice ed anche la pizza. ;)

  8. he chi sta usando Module (anche per progetti professionali) ha il cms, un cliente felice ed anche la pizza. ;)
    —–
    ma guarda..se mi ritieni sto tarocco ( E NON PRENDIAM PEOKULO…CHE LO E’….) un qualcosa da considerare seriamente e valutare come un cms rivendibile non ho dubbi che il concetto di “professionale” sia un pelo diverso tra me e te,ma il punto non e’ certo quello….
    LO SO CHE IL “POPOLO” E’ MOLTO INDIETRO VAI TRANQ…. so anche che molti che sono “avanti” sbiancano davanti al termine database…
    a me alla fine di sicuro fregano poco le tue avventure professionali,difficilmente s’incroceranno con le mie e te lo auguro in questo caso hihi….
    non so,mi era venuto i sospetto infatti
    bhe’
    chiamala come vuoi ma questa critica non voleva esserlo (e come potrebbe? ) e di sicuro allora diventa un campanello di cui tener conto per te,SPERO…
    occhio
    non e’ detto che serva poi molto per sgamare una cosa cosi e per quello che ne so io ci sono clienti che nel tempo ci prendono gusto e diventano bravucci sai?
    Mha’….
    dai
    non e’ una cosa da proporre ,perlomeno NON come progetto con tanto di nome e magari addirittura un copyright (slavo per la grafica se ti va )
    minkia ma basta riflettere su quel sistema un po’ paperinico a cartelle che ti e’ venuto hihi…
    PROVA A STUDIARCI E A RIFLETTERCI DAVVERO,magari guardandoti in giro bene..e vedrai che si puo’ fare molto piu’ logicamente…non solo “elementarmente”…solo che occorre conoscere al meglio php,ma non poi cosi tanto…diciamo un terzo anno vero…
    guarda che tra qualche anno ci farai una risata…bhe’ allora ricordati che anche adesso c’e’ chi se la sta facendo e ti assicuro senza la minima intenzione di offendere.
    Con un sorriso e in ogni caso tutti gli auguri di questo mondo per un futuro lavorativo splendido, discorsi assolutamente diversi….

  9. @Neck: su questo sito qualsiasi contributo è ben accetto, basta che sia costruttivo ed educato. Ti chiedo di moderare i toni e di utilizzare una mail valida quando commenti, altrimenti sarò costretto a cancellare i tuoi interventi.

  10. Neck questo è l’ultimo messaggio che lascio a seguito del tuo intervento. E’ abbastanza ovvio, anche a seguito dell’intervento di Tom, che sebbene tu possa avere qualche presunta capacità in php, non altrettanto si può dire della tua capacità e qualità colloquiale; ovviamente con tale deficit mi sembra impossibile pensare che tu abbia concluso un qualsivoglia lavoro/transazione per conto di un cliente. Per professionali intendo di natura commerciale, a prova di cio ho alcune donazioni fatte da studi di grafica e comunicazione che svolgevano (appunto) piccoli lavori su commissione per conto di terzi. Come si evince anche nella prima pagina del sito di Module, io non sono un programmatore, ho solo sviluppato una piccola applicazione per uso personale, che poi ho deciso di condividere. Probabilmente se avessi letto con cura, avresti probabilmente risparmiato tempo, nonche un’occassione per risultare borioso e ridicolo. Auguroni a te, sono certo che ne avrai molto più bisogno di me.