Organizzare i Feed RSS

Come ottimizzare la presentazione dei Feed RSS sul proprio sito, per dare sempre più scelta ai propri utenti.

Se avete un sito, è buona norma offrire ai propri lettori la possibilità di iscriversi al Feed RSS per seguire tutti gli aggiornamenti senza difficoltà. In molti casi è sufficiente fornire un unico feed, ma anche con un semplice blog potrebbe essere interessante dare più libertà di scelta.

Un esempio è la pagina RSS della Apple, che offre ben 68 feed diversi a cui abbonarsi.

E’ sicuramente un caso limite, ma niente vieta di applicare questa pratica al proprio sito, ricordando che più possibilità si offrono ai lettori, più facilmente si riuscirà ad attirare la loro attenzione.

WordPress ad esempio offre diverse opzioni a riguardo:

  • il feed generale, utilizzando il template tag bloginfo con l’opzione rss2_url
  • il feed dei commenti, con il template tag bloginfo e l’opzione comments_rss2_url
  • i feed di tutte le categorie, con il template tag wp_list_categories

Se volete offrire ai vostri lettori più modi per farvi seguire, dopo aver messo in evidenza il feed principale sulla home, considerate l’ipotesi di creare una pagina apposita in cui presentare ben organizzati tutti i feed RSS secondari. Potrete inserire anche altre fonti come Flickr o Delicious.

In conclusione, ricordate che tutti i browser più recenti sono in grado di riconoscere se un sito offre dei Feed RSS. L’importante è dichiararne la presenza nel codice delle pagine, come ho spiegato in un mio articolo di qualche tempo fa.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

2 commenti su “Organizzare i Feed RSS”

  1. Ottimo suggerimento Tommaso. Ioltre posso aggiungere che per i blog potrebbe essere utile anche inserire un feed per ogni singola categoria. Potrebbe risultare interessante nel caso dei lettori siano interessati solo a determinati argomenti e non a tutti i contenuti nel progetto.

    Potrebbe essere anche utilizzato come parametro per capire quali sono gli argomenti più seguiti, utilizzando feedburner per ogni categoria e vedere quali ricevono il maggior numero di iscritti. Io non ho ancora provato a farlo in quanto per motivi di tempo dovrei creare più di 20 feed diversi, inizia a diventare un vero lavoro ;).