La paginazione è destinata a scomparire?

Aumentano gli esempi di scrolling infinito sulle pagine web: ma la paginazione è ancora una soluzione valida?

La paginazione è da sempre un elemento fondamentale su tutti i siti web e sui blog. Quei numeri che consentono di spostarsi nell’archivio delle notizie più datate sono stati spesso al centro di dibattiti sulla loro effettiva usabilità: sono veramente la soluzione più comoda?

Da qualche tempo questo tipo di paginazione è stata sostituita da una sorta di scrolling infinito su diversi siti importanti: Facebook e la nuova ricerca immagini di Google sono i casi più rilevanti. Ma la soluzione in realtà non è nuova. Già nel 2006 ne avevo parlato su questo sito, citando gli esperimenti degli Humanized Labs.

E’ difficile stabilire se questa sia la soluzione definitiva, ma sicuramente è una possibilità che va presa in considerazione. Tra gli svantaggi principali sono da considerare:

  • l’impossibilità di raggiungere il footer
  • l’impossibilità di linkare la pagina in uno stadio intermedio
  • la memoria richiesta dal browser per gestire pagine di questo tipo

Alcuni problemi possono essere aggirati, ad esempio inserendo un tasto per caricare i nuovi contenuti invece di farlo in automatico, ma questo non elimina tutti i difetti.

Molto dipende sicuramente dal sito: in certi casi non ha senso mostrare 200 pagine, soprattutto nel caso dei risultati di ricerca o di contenuti ordinati per rilevanza. Voi cosa ne pensate? Usereste lo scrolling infinito sul vostro blog?

Se siete interessati a sperimentare, esiste un plugin WordPress che introduce questo tipo di navigazione: pro e contro sono elencati anche dall’autore, valutateli con attenzione e se avrete dei risultati interessanti fatemi sapere!

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

14 commenti su “La paginazione è destinata a scomparire?”

  1. Interessante spunto. Credo che i problemi che hai fatto notare tu siano legittimi. E’ altrettanto vero che nella home di un blog potrei non essere interessato al footer, e concentrarmi sul tipo/qualità degli articoli (scorrere velocemente i titoli) e questa soluzione qui può essere utile, il footer sarei comunque ingrado di leggerlo passando alla lettura di un singolo articolo.

  2. Infatti credo che la soluzione si possa adattare bene ad alcuni contesti, certo non è da applicare in maniera indiscriminata, perché ci sono anche dei limiti.

    Per quanto riguarda il footer inserire un tasto per caricare i contenuti seguenti invece di farlo automaticamente risolverebbe il problema :)

  3. Appunto, scrolling infinito no, ma un link per visualizzare il seguito con aggiornamento dinamico AJAX sì. In questo modo si mantiene l’usabilità in assenza di JavaScript.

  4. 2 dei 3 punti critici sono già stati risolti (es tumblr) in maniera –per ora– dignitosa: footer “fixed” a rollover per la parte bassa dello schermo e cmq permalink per le pagine che esistono sempre ma vengono solo “appese” a seguire… sul terzo, ti posso dare ragione, ma immagino che ci sia una maniera per risolverlo, anche solo trovando il modo di “rimuovere” il contenuto precedente.

  5. Credo che la soluzione trovi la sua applicazione migliore sia nelle pagine dei risultati di ricerche (Google immagini ne è un esempio, ma potrebbe essere usato anche nella ricerca standard o in siti tipo SXC, Flickr, Youtube ecc.)

    Dei tre punti il secondo in realtà non lo vedo un problema, non ho mai capito perchè l’utente dovrebbe scegliere una pagina intermedia.

    La soluzione migliore secondo me resta inserire un tasto che se cliccato carica i contenuti successivi. WordPress ha già questa funzione, il difetto rispetto ai sistemi citati è che il caricamento è dannatamente lento :(

  6. Dipende dal contesto. Se i contenuti più recenti vengono mostrati prima, ben venga questa soluzione: non mi piace il fatto che in un blog una pagina di numero x contenga articoli diversi man mano che si scrive.

  7. Sarebbe una cosa bella uno scroll infinito logicamente non deve essere molto intrusivo e dare problemi all’utente.
    Sta di fatto che il footer può essere fatto in diversi modi.
    Tipo il mio blog personale, non ho un footer o meglio lo tengo fisso in basso a destra allineato alle 2 colonne.
    Oppure fare un footer tipo la barra di facebook fissa che c’era un tempo. e se mai un tasto apri per elencare un footer con tanti altre info, tipo come questo sito. Ci sono diversi modi per far tutto.
    Sta di fatto che secondo me la ricerca di google è ben fatto vi spiego il perchè io mi trovo meglio ora che prima…perchè se dovevo fare una ricerca di un’immagine a volte andavo a cliccare anche per 50 pagine mentre ora con lo scroll faccio + veloce possibile. Per me è un’alternativa valida. :D

  8. A livello seo è più vantaggioso avere diverse pagine per aumentare il numero di pagine viste, che insieme al tempo di permanenza sul sito sta diventando un fattore seo sempre più importante.

    Avere un’unica pagina “scrollante” aumenta anche il bounce rate .. insomma .. l’unico che si potrebbe permettere una cosa del genere è chi della seo interessa poco o niente

  9. Non so se ci avete fatto caso ma la pagina di ricerca di google immagini funziona benissimo in diversi casi:
    Se un utente non ha javascript attivo esce la normale navigazione 1-2-3-4…
    se invece è attivo javascript funziona con lo scroll cmq in fondo alla pagina ci sta un pulsante : passa alla versione di base sarebbe quella con la navigazione oppure alla versione standard cn l’effetto dello scroll infinito

  10. Giovanni, la penso come te, mettendo i numeri si diluisce molto, infatti se uno cerca un tal articolo si deve sorbire tutti i precedenti.

  11. Articolo interessante. Un’idea per risolvere il problema del footer potrebbe essere quella di mantenerlo statico e circoscrivere lo scroll infinito soltanto ad un area o riquadro a sè stante, in modo da mantenere una lunghezza di pagina fissa ed un maggiore ordine. Per rendere l’idea è sufficiente pensare ad un qualsiasi i-frame dotato di scroll. Per ovviare al problema della ricerca intermedia si potrebbe proporre invece una soluzione che integri entrambi i sistemi, del tipo: mostra altri articoli / vai ad una determinata pagina.