Rilasciato Internet Explorer 7: previsioni per il futuro

Internet Explorer 7E’ stato finalmente reso disponibile per il download Internet Explorer 7, l’ultima versione del browser di casa Microsoft. Cambierà qualcosa nel prossimo futuro per gli utenti del web e per gli sviluppatori?

Sicuramente chi avrà i maggiori benefici sarà chi utilizzava ancora IE6, che si troverà con una navigazione a schede e maggiori garanzie sulla sicurezza. All’atto pratico però, il nuovo browser Microsoft non offre niente di nuovo rispetto alla concorrenza, visto che le attuali versioni di Firefox, Opera, Safari, ecc.. consentono già di fare le stesse cose allo stesso modo, se non meglio.

E per gli sviluppatori? Sicuramente ci sarà un nuovo browser da controllare per questioni di compatibilità, ma a parte questo non cambierà molto nel breve periodo. Ci saranno ancora numerosi utenti con Explorer 6, e sarà d’obbligo continuare a supportarlo.

Forse cambierà qualcosa per chi ancora oggi continua a supportare IE5.5 (me compreso), ma sono ancora dubbioso se fare questo passo.. se volete, dite la vostra a riguardo.

IE7 è disponibile per il download (solo in inglese, per ora) da questa pagina. Ricordate che è compatibile solo con Windows XP e Windows Server 2003.

Aggiornamento: a quanto pare stanno iniziando a venire fuori i primi bug per Internet Explorer 7. In questo articolo ne viene descritto uno ereditato da IE6: del testo che misteriosamente viene duplicato. Potete vedere anche la pagina di esempio, ovviamente aprendola con IE.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

4 commenti su “Rilasciato Internet Explorer 7: previsioni per il futuro”

  1. Io avevo provato la verisone beta e a dire il verno non è che mi sia piaciuto più di tanto …. ! ho trovato molti buchi di programma !!!
    Sicuramente avranno migliorato …!! speriamo !
    ciao Andri

  2. Ciao Tom.
    A dire il vero il bug di duplicazione che ho trovato c’è sempre stato, anche nelle versioni precedenti di Explorer. Pensa che, segnalato anche a Microsoft, mi hanno detto dopo un po’ di averlo sanato. Credo che invece rimarrà lì per sempre, a perenne testimomianza dell’incapacità di fabbricare browser di qualità.
    Ciao, Andrea