Serverplan: la mia esperienza di hosting

Pro e contro di cinque anni con Serverplan, per chi è sempre alla ricerca del servizio hosting perfetto.

Sono passati quasi cinque anni dalla nascita di questo sito, e nonostante abbia provato vari servizi di hosting per i miei progetti, tomstardust.com è sempre rimasto fedele fin dall’inizio a Serverplan. Raccontare la mia esperienza spero possa servire a qualcuno in cerca di suggerimenti sulla scelta dell’hosting per il proprio sito: non è mai facile fare la scelta giusta.

Ho iniziato nel 2006 acquistando un piano decisamente limitato per capire dove potevo arrivare con un blog tecnico sul web design. La scelta iniziale fu dettata soprattutto dalla volontà di trovare un servizio italiano che potesse garantirmi una buona assistenza: convinto dai pareri letti sul forum, decisi di provare.

Com’è andata in questi anni? Per quanto riguarda l’assistenza decisamente bene: è uno dei motivi per cui resto ancora con Serverplan, nonostante il prezzo mediamente più alto rispetto ad altri cheap hosting stranieri. Ho vari progetti su Dreamhost, e pur avendo anche lì un’assistenza efficiente, i problemi sono molto più frequenti e l’uptime inferiore.

Con il passare del tempo poi le mie esigenze sono cresciute, ed attualmente sto utilizzando un hosting Pro Linux con un incremento sulla banda mensile (20Gb invece di 10Gb). Avere un sito con il codice HTML ridotto all’essenziale e che utilizza le immagini solo quando necessario ha i suoi vantaggi: non ho mai avuto problemi di sforamento dei limiti, e posso permettermi di non utilizzare i piani più avanzati.

Perché lo consiglierei? Questi sono i principali vantaggi:

  • ottima assistenza: risposta ai ticket aperti entro poche ore, a volte anche meno, e grande disponibilità
  • velocità: non avrei mai pensato di poter avere queste prestazioni con un hosting condiviso
  • elasticità dei piani offerti: quando ho avuto bisogno di aumentare i limiti di banda mensile non sono dovuto passare al piano superiore, mi è stata semplicemente aumentata la banda del piano che stavo utilizzando, anche se sul sito non era previsto

Non può essere però tutto perfetto, e ci sono anche delle note negative che vanno comunque valutate:

  • prezzi mediamente elevati per quello che viene offerto: se avete bisogno di un hosting economico per un sito da avviare senza pretese ci sono scelte migliori, a patto di accontentarsi (vedi Tophost o altri servizi simili)
  • blocco del sito allo sforamento dei limiti: sinceramente non so se sia cambiato qualcosa negli ultimi tempi, ma l’unica volta che ho superato la banda disponibile prima della fine del mese il sito è diventato irraggiungibile. Questo può essere un grave problema se pensate di avere picchi di traffico

A questo devo aggiungere un’esperienza personale poco felice, avvenuta lo scorso dicembre. Non ho mai ricevuto la notifica per la scadenza del dominio tomstardust.com, ed ho rischiato di perderlo perché non l’avevo rinnovato in tempo. Il servizio di Serverplan mi ha risposto in tempi brevissimi che le mail di avviso erano state inviate, ma io non le ho mai ricevute. Non è stato un episodio piacevole e non so se la colpa sia effettivamente di Serverplan, c’è comunque da ammettere che in poche ore il problema è stato risolto ed ho potuto rinnovare il dominio senza problemi.

Spero che con questo abbiate abbastanza informazioni per decidere se Serverplan faccia al caso vostro: io continuerò ad utilizzarlo e a consigliarlo. Se avete dubbi o volete raccontare la vostra esperienza potete farlo direttamente nei commenti, questo post potrebbe diventare una risorsa utile per chi è alla ricerca di consigli sull’argomento.

Disclaimer: questo post è stato scritto per un’iniziativa avviata da Serverplan che premia i clienti più fedeli. Nessuno mi ha indicato cosa scrivere: in cambio del racconto della mia esperienza ho ricevuto un upgrade del piano hosting. Non penso sia un male, considerato che la maggior parte delle aziende non si cura minimamente di premiare i propri clienti con iniziative simili. Ho cercato di essere il più sincero possibile nella recensione, spero di esserci riuscito.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

29 commenti su “Serverplan: la mia esperienza di hosting”

  1. Ciao Tommaso, grazie per aver condiviso con i tuoi lettori l’avventura di Tomstardust.com insieme a noi.

    Siamo felici di leggere nelle tue parole che la qualità dell’assistenza, ancora una volta, viene riconosciuta come un tratto distintivo del nostro servizio. Investiamo tutte le nostre risorse nel tentativo di stare accanto ai clienti, in particolar modo quando hanno bisogno di noi. La velocità con la quale rispondiamo alle richieste è il nostro modo di dire grazie ai nostri clienti, che ci hanno fatto crescere tanto.

    Per quanto riguarda l’episodio legato al “blocco del sito allo sforamento dei limiti”, segnaliamo a te ed ai tuoi lettori che la politica attuale non prevede più alcuna sospensione del servizio. In caso di superamento della quota stabilita viene inviata una mail di notifica al cliente che lo informa di quanto è avvenuto.

    Sappiamo bene che la continuità nell’accesso a un sito è un requisito fondamentale ed abbiamo corretto da tempo le nostre procedure proprio per andare incontro a questa esigenza.

    Ci dispiace poi che a causa di un disguido il tuo dominio sia andato in scadenza. Se c’è stato un problema nella ricezione delle mail di avviso, possiamo provare ad eseguire degli invii di prova verso la tua casella di posta elettronica e verificare se c’è ancora qualche blocco.

    Con l’augurio che Tomstardust.com cresca ancora, e che goda sempre più del successo che merita, ti ringraziamo ancora una volta per aver partecipato a questo mini-contest. Siamo tra i tuoi lettori più affezionati, e la qualità dei tuoi post è sempre fonte di ispirazione per chi si occupa di web design in Serverplan.

  2. Grazie per la risposta e per la correzione, sapere che il blocco non esiste più è sicuramente un punto a vostro favore. Buon lavoro e continuate così: se riuscirete anche ad avere prezzi più concorrenziali le cose potrebbero farsi veramente interessanti.

  3. Grazie a te per aver aggiornato il contenuto del post ;)

    Per la nostra offerta commerciale, a breve potrebbero esserci alcune grandi sorprese, ma ora è un po’ troppo presto per parlarne :D

    Per ora registriamo il tuo commento e quello di Kiko e lo aggiungiamo al nostro documento di studio.

  4. Attenzione: expensive può voler dire, e qui mi fido di Tom, tanta qualità. E non ne dubito visti i limiti imposti per ogni account (per esperienza e per logica, chi non mette alcuni paletti…). A me basterebbe, in futuro, vedere aumentate le risorse dell’Hosting Linux almeno di un fattore 5. A quel punto potrei anche farci un bel pensierino!

  5. Grazie per la risposta Kiko.

    Per quanto riguarda la qualità del nostro servizio, lasciamo che siano i nostri clienti a darne un giudizio (come ha fatto Tom), ci aiuta a conoscerci meglio; per quello che invece ci suggerisci, come già abbiamo scritto, stiamo preparando delle sorprese e qualche cosa ci dice che presto potresti iniziare a farci un pensierino.

  6. Anch’io ormai mi affido a Serverplan quasi totalmente e devo dire che, nonostante il prezzo superiore a tanti altri servizi simili, l’assistenza e la disponibilità sono fantastici! In poco tempo rispondono subito e cercano di risolvere subito il tuo problema. Li consiglio

  7. anche io uso serverplan, preso un server dedicato, mi trovo benissimo… assistenza veloce e cordiali, quasi sempre live ( dico quasi, ma io personalmente non li ho mai trovati off )

    ottimo, consigliato assolutamente… questi sono i veri soldi ben spesi : )

  8. Sottoscrivo quanto espresso a proposito di Serverplan.
    Per missione ‘popolo’ il web di contenuti accessibili e creo siti a titolo gratuito per le iniziative (prevalentemente sociali) che meritano supporto.
    Serverplan è il mio unico (e inconsapevole) complice :-) .
    I costi sono comprensivi di tutti i servizi che un hosting professionale può erogare (non considero le offerte mirate a ritagliare le quote di mercato e che riservano sempre qualche limitazione a sorpresa), soprattutto chiari nell’offerta al pubblico.
    Si sommano i bonus correlati a ogni piano (visibilità SEO) e le facilitazioni, inclusa quella di registrazione.
    Anch’io affezionato committente

    Francesco

  9. Non vorremmo essere ripetitivi, ma non possiamo non ringraziare nuovamente i lettori di tomstardust per le dimostrazioni di affetto e stima.

    Siamo davvero orgogliosi di ricevere commenti così lusinghieri.

    Stiamo preparando numerose iniziative per i prossimi mesi, alcune delle quali pensate proprio per premiare i nostri affezionati clienti, a presto quindi ;)

  10. Domenica scorsa ho perso il DB del mio sito…. su Tophost…. risposta???
    Qualcuno potrebbe aver rubato i suoi dati di accesso ed aver cancellato il DB….. :-(
    Gli ho salutati molto cortesemente e adesso me ne vado ad acquistare un pacchetto su Serverplan!!!
    “Chi + spende meno spende” è perfettamente vero!!!
    Grazie del post!

  11. Io sto valutando se prendere un hosting in italia(adesso ho hostgator) e serverplan mi stuzzica, specie il server dedicato…

  12. Ciao Fede, siamo felici che tu stia considerando uno dei nostri dedicati. Scrivici pure su twitter o contattaci al numero verde per qualsiasi domanda.

  13. Ciao ragazzi. Dopo aver provato aruba per un bel po’ cercavo qualcosa di più professionale per ASP.NET versione 4.0. Ho visto le vostre offerte e devo dire che quella da 24 euro mi alletta molto. Unico neo a mio avviso è il database: 10 mega sono pochini. Mi sa che lo prenderò comunque perché vorrei provarlo.
    Su aruba dicono che la versione ASP.NET 4.0 è già installata quando invece la devi richiedere dopo aver pagato altrimenti ti tieni la 3.5. Sono queste le cose che mi fanno arrabbiare optando per altri hosting e spero che voi non fate lo stesso.
    A primo acchito il sito da l’idea di professionalità e proverò lo starter kit Windows da 24 € . Ottima anche l’idea di Plesk dove l’ho provata su Hosting Linux.

  14. Un ringraziamento a Pietro per il commento così positivo.

    Gianfranco, ti possiamo confermare che ASP.NET 4.0 è disponibile di default sui nostri piani Windows. Ti ringraziamo per il commento sulla dimensione del database, giriamo ai colleghi che si occupano del design dei piani hosting la tua segnalazione.

  15. Non vi fidate di serverplan.

    Oggi 31/01/2014:

    – sono andati giù tutti i domini che tenevo su serverplan

    – contattato il supporto mi hanno detto che stavano ripristinando

    – a distanza di ore, nessuna notizia e non rispondono più al supporto (anche da altri numeri/e-mail non rispondono a nessuno)

    NON VI FIDATE!!!!!

  16. Salve gente, dopo un paio di anno con serverplan ho deciso di cambiare. Sono otttimi per piccoli siti o siti vetrina, però quando ti ingrandisci con siti e-commerce di una certa grandeza lascia stare.

    problemi gravi, mi capita di aprire un ticket ogni 15 giorni. Prima il server è giù, poi va lentissimo il sito ecc…
    Infine la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il fatto che ho aperto un ticket con proprità critica, dopo 45 minuti ho chiamato per sollecitare e mi hanno risposto che èra in lavorazione e che a brevissimo mi avrebbero risposto. Stò ancora aspettando….
    Un sito come il mio che genera una media di 2 ordini l’ora, se lasciato giù per 2 ore ho perso 4 ordini! e così via dicendo. Buona fortuna a tutti coloro che stanno cercando.

  17. Salve a tutti, sono intenzionato di trasferire il mio sito di fotografia da aruba(pessimo) ad servenplan utilizzando l’hosting condiviso linux start up da 10gb.

    Voi cosa ne pensate ad oggi di serverplan? faccio bene? ho bisogno di un hosting molto veloce e professionale!!

    Grazie a tutti

  18. @Dani: il piano che indichi è lo stesso che utilizzo per tomstardust.com, e per quanto mi riguarda sono ancora soddisfatto. Per un hosting condiviso le prestazioni sono buone.
    Se dovesse andarti stretto il passo successivo sarebbe una soluzione dedicata, ma ovviamente i prezzi sono molto diversi.

  19. Chiedo consiglio. Avendo aruba ho creato un sito in asp.net ma con database sqlite. In locale ovviamente funzionava alla perfezione ma caricandolo su aruba non mi permetteva di far funzionare le dll di sqlite. Questo perché gli hosting condivisi di aruba hanno un accesso intermedio(trust) alle dll. Qualcuno mi sa dire se sugli hosting condivisi di serverplan è la stessa cosa? E’ assurdo che sei poi costretto ad acquistare un database sql server e non poter sfruttare la potenza di sqlite che è standalone ed è di una comodità pazzesca. Come access ma con prestazioni nate per il web. Su server plan è la stessa cosa?

  20. Per nulla soddisfatto, da 1 mese chiediamo che il sito venga sbloccato per fare delle modifiche, ancora risulta in lettura. Perso il cliente.

    Assistenza pessima.

    Altri servizi di altri provider che utilizzo:
    OVH : assistenza 0, ma lo sai in precedenza.
    Godaddy : assistenz buona
    Mvmnet: assistenza buona

    Sia server Dedicati che Hosting.