I nuovi portatili Apple: uno sguardo critico

Tutte le novità ed i prezzi della nuova gamma di portatili Apple, dal Macbook al Macbook Pro, passando per il Macbook Air ed il nuovo LED Cinema Display.

Che la Apple si preparasse ad aggiornare la sua gamma di portatili era ormai noto da settimane. Le voci come sempre sono state numerose, ma chi si aspettava un vistoso calo di prezzo o l’introduzione di un fantomatico netbook sul mercato ha dovuto ricredersi.

In realtà già diverse ore prima della conferenza stampa circolavano indiscrezioni corrispondenti alla verità, che descrivevano con dovizia di particolari tutti gli annunci che Steve Jobs poche ore dopo avrebbe fatto al pubblico.

Tutti i portatili disponibili sono cambiati, dal Macbook al Macbook Pro passando per il Macbook Air, e c’è anche spazio per un nuovo Cinema Display da 24″. Ecco i dettagli.

Macbook

Il Macbook Apple è sicuramente la novità più eclatante. I cambiamenti sono numerosi, a cominciare dal corpo unico in alluminio che ha preso il posto della plastica. Così come negli altri nuovi portatili, fa la sua comparsa un trackpad multitouch in vetro, dove è sparito l’unico pulsante. Resta da vedere che feedback restituirà al tatto: sono curioso di provarlo.

Anche la scheda video ha subito un deciso miglioramento, abbandonando la soluzione integrata Intel, per passare ad una sicuramente più performante NVIDIA GeForce 9400M. Se prima i Macbook erano l’ideale per la navigazione web ed applicazioni non estreme, adesso si ha qualche possibilità in più. Ovviamente non aspettatevi miracoli.

Parlando dei prezzi, qualche utente distratto non se ne sarà accorto, ma questi sono aumentati nonostante le apparenze. Sull’Apple Store c’è in vendita un Macbook a 949€, ma si tratta del vecchio modello. I portatili con le nuove caratteristiche vengono venduti a 1199€ e 1499€, con processori da 2.0Ghz e 2.4Ghz.

Macbook Pro

Anche per i portatili di fascia alta c’è stato un restyling, esteticamente identico a quello dei Macbook. Lo schermo in questo caso è da 15″, e per alcuni sarà dura accettare la mancanza del 17″. Sull’Apple Store è in vendita un modello da 17″, ma si tratta del vecchio Macbook Pro in alluminio: più performante, ma comunque privo delle ultime novità.

Per quanto riguarda la scheda video ci sono importanti miglioramenti: adesso i Macbook Pro ne hanno ben due: una identica a quella dei Macbook per le normali operazioni quotidiane, ed una seconda (GeForce 9600M GT con 256Mb o 512Mb di memoria) per i giochi e le applicazioni più onerose.

Il prezzo dei nuovi Macbook Pro è di 1799€ per il modello da 2.4Ghz con 2Gb di Ram, e di ben 2249€ per quello da 2.53Ghz con 4Gb di Ram.

La notizia peggiore? La scomparsa del display opaco: disponibile solo sul 17″ che come detto appartiene alla vecchia generazione.

Macbook Air

Anche il portatile più leggero ed ultrasottile viene rinnovato, mantenendo lo stesso aspetto.

La versione da 1699€ ha un hard disk SATA da 120Gb, mentre quello da 2299€ presenta un disco rigido SSD da 128Gb. Per entrambi la scheda video è la nuova GeForce 9400M.

LED Cinema Display

Dopo anni trascorsi dall’uscita degli ultimi Cinema Display, la Apple presenta il suo nuovo prodotto.

Uno schermo da 24″ con la tecnologia LED, progettato appositamente per i nuovi portatili. Ha infatti una webcam iSight integrata, altoparlanti, microfono, 3 porte USB alimentate ed un connettore MagSafe per la ricarica. La risoluzione raggiunta è di 1920×1200, praticamente equivalente a quella dei nuovi iMac da 24″ in alluminio.

La connessione? Tramite DisplayPort: semplice da collegare, permette di arrivare a risoluzioni più alte, ma praticamente è inutilizzata da tutti gli altri produttori, che usano l’HDMI.

E’ un prodotto che ha un senso abbinato ad un Macbook, ma assolutamente privo di significato nel caso lo si voglia usare come secondo display, ad esempio accanto ad un iMac. In questo caso ci sono soluzioni decisamente migliori, anche considerando che questo ha uno schermo in vetro.

Conclusioni

La Apple continua sulla sua strada, mantenendo prezzi elevati, producendo portatili di qualità, ed innovando. C’è la possibilità di acquistare un Macbook a meno di 1000€, ma vale davvero la pena comprare un fondo di magazzino appartenente alla vecchia generazione?

Dal mio punto di vista la perdita più grande è quella dei display opachi. La moda del momento sono gli schermi lucidi: che li vogliate chiamare Crystal Brite, Xbrite o Glossy, sono praticamente inutilizzabili all’aperto o con una fonte di luce alle spalle. Me ne rendo conto sul mio iMac, che è comunque un desktop e non è esposto alla luce diretta: con un portatile le cose diventano ancora più complicate. A mio parere i più fortunati sono i possessori dell’ultima generazione di Macbook Pro con schermo opaco a LED: uno dei migliori mai visti.

Detto questo, se avevate intenzione di acquistare un Macbook, questo è comunque un ottimo momento: la gamma è stata appena rinnovata, ed il piccolo di casa Apple è il prodotto che ha subito i cambiamenti più rilevanti. Sicuramente non subirà aggiornamenti consistenti in tempi brevi.