Module, il CMS essenziale

Un semplice sistema per la gestione dei contenuti si propone come alternativa ai CMS più avanzati.

Per la realizzazione di un sito internet è fondamentale sapere in partenza se dovrà essere statico o dinamico. Se i contenuti avranno bisogno di essere modificati regolarmente, esistono numerosi CMS per una gestione più o meno dettagliata; spesso però queste soluzioni sono fin troppo complesse per dei siti elementari senza particolari necessità.

Joomla, Drupal, ma anche WordPress, sono sistemi per la gestione dei contenuti che in molti casi offrono più del necessario, quando magari sarebbe sufficiente poter modificare il testo contenuto in una semplice pagina.

E’ in questo contesto che si inserisce Module, un CMS essenziale realizzato da Giovanni Meloni. Una volta configurato ed installato sul server, consente di cambiare il testo contenuto in una pagina senza appoggiarsi ad alcun database. Dopo l’autenticazione dell’utente, apparirà un pop-up con il testo modificabile tramite un editor come NicEdit o TinyMCE.

Potete provare subito Module in questa pagina demo.

Ha ancora bisogno di essere perfezionato, ma credo che l’esigenza di uno strumento del genere sia diffusa. Al momento ci sono soluzioni alternative come CushyCMS, ma in quel caso i contenuti vengono ospitati su un server esterno. Con questa soluzione invece si ha il controllo totale della piattaforma, la soluzione ideale per siti di una sola pagina o comunque non troppo complessi.

Collabora al progetto

Module necessita ancora di miglioramenti: il suo autore è attualmente in cerca di altri programmatori e sviluppatori php interessati a collaborare con lui. Se siete interessati contattatelo direttamente da questa pagina, ricordando che questo progetto è gratuito, rilasciato con licenza Creative Commons.

Dal mio punto di vista, l’interfaccia ed il funzionamento avrebbero bisogno di alcune modifiche. Eviterei l’utilizzo di pop-up che rendono l’applicazione inaccessibile, e cercherei di facilitare ulteriormente l’installazione. Invece di aggiungere troppe stringhe di codice, l’ideale sarebbe poter applicare una classe all’elemento che si vuole modificare: tutto dovrebbe essere poi gestito lato server.

Se avete altri suggerimenti dite la vostra nei commenti, saranno letti dall’autore. Sono ben accette anche altre segnalazioni di applicazioni simili: potrebbero comunque servire alla crescita di questo CMS basilare.

WordPress 2.7: il secondo sondaggio sull’interfaccia

Aperto un secondo sondaggio sulla futura interfaccia di amministrazione della più famosa piattaforma di blogging.

A poca distanza dal primo sondaggio sull’interfaccia della prossima versione di WordPress, ne è stato appena aperto un secondo su altri argomenti per i quali non è ancora stata raggiunta una decisione.

Anche questa volta si parla del pannello di amministrazione, che sicuramente cambierà aspetto nonostante il restyling già avuto col rilascio della versione 2.5 della piattaforma.

Oggetto della discussione sono i seguenti elementi:

  • la posizione del box di ricerca all’interno dell’amministrazione
  • la posizione del menu “favorites”: un nuovo strumento che permetterà di avere a portata di clic tutte le funzioni più utilizzate, raccolte in un menu a tendina
  • la label della funzione “Future Publish/Edit Timestamp”, che consente di cambiare l’ora dei post e programmarli anche per la pubblicazione futura

Il sondaggio si chiuderà dopo i primi 5000 pareri, quindi se volete partecipare e dire la vostra affrettatevi!

In occasione delle precedenti votazioni, anche su questo blog ci sono stati pareri discordanti. Da un certo punto di vista è interessante l’apertura di WordPress alla community ed al parere di chi utilizza tutti i giorni questa piattaforma di blogging, ma non tutti sono sicuri che questo sia il metodo migliore.

Lascio a voi eventuali considerazioni: lo sforzo del team è ammirevole, ma c’è chi ritiene (non senza ragione) che determinate scelte riguardanti l’interfaccia debbano essere fatte con attenzione, a seguito di attenti test e verifiche.

WordPress 2.7: il sondaggio sull’interfaccia

In attesa del rilascio della versione 2.7 di Wordpress, è stato appena aperto un sondaggio per decidere come riorganizzare il pannello di amministrazione.

A pochi mesi dall’uscita di WordPress 2.6, il rilascio della versione 2.7 di una delle più popolari piattaforme di blogging è sempre più vicino.

Tra le principali novità, si parla di una riorganizzazione dell’interfaccia nonostante le modifiche da poco introdotte, e di cui ho già parlato in maniera approfondita. La cosa può stupire, soprattutto considerando che l’attuale versione del pannello di amministrazione è stata studiata in collaborazione con lo studio Happy Cog di Zeldman, ma l’obiettivo è quello di continuare a migliorare WordPress, che negli ultimi tempi si è evoluto in maniera incredibile.

Se utilizzate WordPress e volete dire la vostra, la notizia di oggi è l’apertura di un sondaggio. E’ un segno di grande attenzione verso gli utenti, che non sempre vengono considerati come dovrebbero. Che abbiate un blog su un dominio personale o su wordpress.com, potete partecipare alla creazione della nuova interfaccia esprimendo le vostre preferenze.

Il sondaggio è in inglese e lo trovate a questo indirizzo.

WordPress 2.6: un CMS ancora più evoluto

E’ stata appena rilasciata la versione 2.6 della piattaforma di blogging più famosa. Tutte le novità provate per voi.

I progressi fatti da WordPress negli ultimi mesi hanno qualcosa di incredibile. Dopo il salto in avanti fatto dalla versione 2.5, a pochi mesi di distanza è stata rilasciata al pubblico la release 2.6 che offre numerosi miglioramenti.

Dopo aver provato personalmente tutte le nuove feature, ecco le più importanti nel dettaglio.

Archivio delle versioni di un post

In inglese più semplicemente “Post revisions”, è una funzione tanto semplice quanto essenziale, che permette di avere a disposizione tutte le versioni dello stesso post. E’ possibile confrontarle, vedere le differenze e scegliere su quale lavorare.

Bookmarklet Press this!

Per facilitare ulteriormente la vita dei blogger, è stata creata una bookmarklet da aggiungere al proprio browser che permette di postare qualsiasi pagina in cui ci si trovi. La cosa fantastica è che si adatta al sito in cui ci si trova: usandola su YouTube vi troverete il codice del video già pronto, su Flickr avrete le immagini pronte per essere pubblicate, e così via.

Google Gears

Come annunciato già in precedenza da Matt Mullenweg, il supporto di WordPress a Google Gears era in programma da tempo. Non è ancora possibile lavorare completamente offline, ma questa novità consente di velocizzare la consultazione e la gestione del proprio blog, scaricando in locale file javascript e CSS.

Una volta attivata la funzione troverete sul pannello di amministrazione un pulsante “Turbo” che non ha bisogno di ulteriori spiegazioni. Il supporto al momento è solo per Firefox ed Internet Explorer.

Anteprima dei temi

Finalmente è possibile vedere l’anteprima di un tema WordPress prima di attivarlo. Da ora in avanti, cliccando su uno dei template installati vedrete apparire una finestra con il vostro blog nella sua nuova veste. Potrete così controllare che tema venga visualizzato correttamente ancora prima di renderlo pubblico.

Le altre novità di WordPress 2.6

  • Avatar (gravatar) di default personalizzabili
  • Possibilità di aggiungere dei sottotitoli alle immagini
  • Conteggio delle parole del post che si sta scrivendo
  • Possibilità di passare dall’uploader flash alla versione html in caso di problemi
  • Ordinamento drag & drop delle gallerie

Conclusioni

La nuova versione non sarà esente da difetti e molti dettagli possono essere migliorati, ma WordPress sta diventando sempre più la piattaforma di blogging per eccellenza. E’ in fasi come queste che ci si rende conto della potenza dello strumento che si sta utilizzando, dove le feature principali sono ben consolidate e molti aggiornamenti riguardano dettagli che migliorano l’esperienza dell’utente, ma non sono fondamentali.

In questi giorni tra l’altro è da registrare il passaggio a WordPress di una testata come il blog di HTML.it: Edit.

Se avete altre curiosità e volete conoscere l’elenco completo delle novità di WordPress 2.6 vi consiglio di leggere anche il post ufficiale di presentazione. Troverete anche un video, chiaro e ben realizzato.