I migliori post del 2010

Una raccolta dei post più letti del 2010, ordinati per categoria.

Arrivati ormai vicini alla fine del 2010, mi pare giusto fare un po’ di ordine e recuperare dagli archivi di questo blog alcuni post. Ho fatto la scelta in base a due criteri: il numero di visite e l’argomento trattato, cercando di coprire più materie possibili.

Continua a leggere I migliori post del 2010 »

Guida WordPress 2.7: come personalizzare i post

Con la nuova versione di Wordpress è possibile personalizzare i post con facilità: ecco come modificare il codice del proprio template.

La versione 2.7 di WordPress è arrivata: la nuova interfaccia di amministrazione fa parlare di sè, ma ci sono altri cambiamenti che possono aiutare gli sviluppatori a personalizzare i temi, senza più bisogno di hack e plugin esterni.

Una delle novità più interessanti riguarda la personalizzazione dei post. Adesso infatti è presente una nuova funzione chiamata post_class() che assegna automaticamente a tutti i post contenuti nel loop alcune classi HTML. Queste classi possono essere utilizzate nel CSS, per modificare l’aspetto delle pagine e degli articoli.

La funzione post_class()

Per sfruttare la nuova funzione è sufficiente individuare nel template il blocco di codice HTML relativo ad ogni post, che si apre con:

<div class="post" id="post-<?php the_ID(); ?>">

A questo punto sostituitelo con:

<div <?php post_class(); ?> id="post-<?php the_ID(); ?>">

La nuova funzione genera automaticamente la classe post e ne crea di nuove, contenenti tra l’altro informazioni su categorie e tag. Se avete bisogno di aggiungere una classe a quelle di WordPress, vi basta specificarla con la funzione:

<?php post_class('nome-classe'); ?>

o se avete bisogno di più classi:

<?php post_class('classe1 classe2 altra-classe'); ?>

Infine se volete utilizzare la funzione all’esterno del loop o nelle pagine dei singoli post, potete farlo passando come secondo parametro l’ID del post:

<?php post_class('', $post_id); ?>

Come risultato finale avrete numerose classi a disposizione con cui personalizzare i vostri temi. Questo è l’elenco nel dettaglio:

  • .post: classe generica, applicata a tutti gli articoli
  • .sticky: classe assegnata ai post in evidenza, che con WordPress 2.7 possono essere visualizzati prima di tutti gli altri
  • .hentry: classe usata nei microformats
  • .category-nomecategoria: classe che indica la categoria di appartenenza del post, può essere più di una
  • .tag-nometag: classe che indica il tag di appartenenza del post, può essere più di una

Potete già immaginare le possibilità offerte da questa nuova funzione di WordPress 2.7. Niente che prima non si potesse fare con qualche hack, ma adesso è tutto pronto all’uso e collaudato, all’interno della piattaforma. Ora creare un post in evidenza con un aspetto diverso dagli altri è semplice, così come assegnare un’icona o uno sfondo differente ad ogni articolo, a seconda della categoria.

Nel prossimo post dedicato alla nuova versione di WordPress descriverò come personalizzare i commenti.