The Smashing Book: la recensione

Pregi e difetti del libro di Smashing Magazine.

Dopo vari mesi di attesa, ho ricevuto qualche tempo fa la mia copia del libro di Smashing Magazine, ordinato il giorno stesso dell’annuncio. Avevo in mente di recensirlo, ma ho preferito finire di leggerlo prima di esprimere giudizi affrettati, e per questo è passato un po’ di tempo dal giorno della consegna.

Prima di tutto bisogna chiarire che The Smashing Book è un libro che tratta molti argomenti legati al web design. Chi segue il sito saprà cosa aspettarsi: si parla di usabilità, CSS, tipografia e User Interface Design, in dieci capitoli approfonditi singolarmente da vari professionisti della rete.

I capitoli

Ogni sezione è dedicata esclusivamente ad un aspetto, ed è stato un piacere scoprire come il libro sia decisamente concreto e non si perda in troppi discorsi inutili. I capitoli vanno subito al punto, hanno solo alcuni riferimenti a siti internet, e la lettura è agevole. Non si tratta quindi di una riproposizione cartacea degli articoli di Smashing Magazine: i temi sono stati completamente rielaborati perché la lettura fosse qualcosa di nuovo e utile.

The Smashing Book è suddiviso nei seguenti capitoli:

  1. User Interface Design in Modern Web Applications
  2. The Art and Science of CSS Layouts
  3. Typography: Rules, Guidelines and Common Mistakes
  4. Usability Principles for Modern Websites
  5. The Ultimate Guide to Fantastic Color Usage in Web design, Usability and Experience
  6. Performance Optimization for Websites
  7. Design to Sell – Increasing Conversion Rates
  8. How to turn a site into a Remarkable Brand
  9. Learning from Experts – Interviews and Insights
  10. The Smashing Magazine Story

Un buon acquisto?

Se siete interessati agli argomenti trattati da Smashing Magazine, The Smashing Book è un acquisto che consiglio senza riserve.

Paragonandolo ad altri testi, che spesso costano anche 40-50€, il prezzo è assolutamente conveniente (nel momento in cui scrivo 23,90€).

Si tratta di un libro generalista, quindi non troverete un singolo argomento approfondito in maniera dettagliata, ma vi offrirà molti spunti interessanti da tenere presenti nei vostri prossimi progetti. Personalmente ho trovato ottime le sezioni su User Interface Design ed Usabilità. La parte dedicata ai CSS Layouts mi ha invece lasciato indifferente: sicuramente una questione di punti di vista, ad altri potrebbe interessare di più.

Se volete potete leggere due capitoli che sono stati pubblicati gratuitamente:

Per chi ha un blog, è comunque notevole anche la parte riguardante la storia di Smashing Magazine: viene descritto in dettaglio il percorso intrapreso dai due creatori del sito, raccontando difficoltà e strategie e ponendo l’accento sul tempo dedicato alla scrittura dei singoli post: in alcuni casi si parla anche di una giornata intera.

Nessun difetto?

In realtà c’è anche qualcosa che non va: sono presenti alcuni errori di stampa, e le immagini in alcuni casi non sono ben correlate al testo adiacente. Ho avuto più di una volta la sensazione che un’immagine avrebbe dovuto essere nella pagina precedente/successiva, ma questi sono comunque difetti marginali.

The Smashing Book è un acquisto che consiglio, a meno che non vi consideriate veramente esperti in tutti gli argomenti trattati: in quel caso il libro non avrà molto da insegnarvi. Potete leggere la descrizione dettagliata dei capitoli ed acquistare il testo direttamente sul sito ufficiale.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

15 commenti su “The Smashing Book: la recensione”

  1. L’ho comprato anch’io il giorno che è uscito, gli ho dato un’occhiata e ne sono piuttosto soddisfatto. Sicuramente, come dici tu, è un libro a carattere generale, ma credo che la maggior parte degli “sono-per-web-designer-perché-so-usare-frontpage” e che dunque ignorano anche la più basilare delle regole stilistiche, rendendo internet un brutto e volgare insieme di dozzinali scandalosi sitarelli, dovrebbe essere costretto a studiarlo per decreto legge…

    Una aggiunta che mi sento di fare alla tua recensione riguarda il formato del libro : è molto scomodo da maneggiare alla scrivania, non resta aperto ed il margine interno tra testo e rilegatura è davvero minimo. Però non è un manuale tecnico bensì una sorta di “do’s e don’t’s” stilistico-teorici che dona alla lettura un piacevole senso di rilassatezza, fruibile comodamente seduti sul divano, sul treno o in attesa dell’aereo. Insomma, è piccolo e tascabile.
    E, per finire, i titoli dei capitoli non mi piacciono per niente (un insieme di parole di diverso stile, dimensione e colore).
    Ma quest’ultimo punto è questione di gusti.
    Compratelo, ne vale la pena.

  2. Comprato da poco e ancora in lettura.. sembra la giusta rivisitazione del meglio di Smashing Magazine e dei migliori consigli per un qualunque web-designer, dai livelli base agli esperti del settore. Per consigliato davvero consigliato.

  3. Tom, boh, parlando con gli autori di SM mi sembra che sia una rivisitazione dei best-articles presenti sul sito. Mi sembra per un target entry-level e quindi dovrebbe risultare una lettura di relax e di ripasso, non certo una lettura illuminante. Viceversa se si considera – come penso sia il tuo punto di analisi, assolutamente corretto – un pubblico del tutto lontano dagli argomenti trattati, beh in tal caso è altamente consigliato. Correggimi se sbaglio, altrimenti mi toccherà chiedere pubblicamente scusa e quindi ordinare immediatamente una copia!

  4. Tom caro, fino a stamani ero indeciso sul prenderlo o meno – secondo me certi argomenti stanno bene sul web e basta. Dopo la lettura del post, l’ho comprato. Mi devi 28.90 € :-)
    Comunque, come SM, sarà un utile libercolo d’ispirazione, con qualche dritta che non guasta mai, soprattutto per chi come me viene da altre discipline.

  5. Ahia, credo di avere avuto la risposta da @Ted. Però non sarei così drastico, @Ted. In fondo vale la regola del “adatto ai principianti” o per chi comunque inizia, come ho detto nel precedente commento.

  6. Ehi, kiko, mi hai dato del principiante? :-D Diciamo che sono allo schema successivo. PRESTO ARRIVERO’ AL MOSTRO FINALE MUHAUHA!1

  7. Nooooo, no no no! Assolutamente, non mi permetterei mai. Almeno fino a quando non ci conosceremo di persona. Ovviamente scherzo.

    Semplicemente mi riferivo al testo. Ne recensisco un pò, per cui mi sembra logico (e Tom ha detto chiaramente tutto) capire se è un testo che può darmi qualcosa in più, o semplicemente una visione differente di quello che so – o reputo di sapere. Ma il discorso era “il libro, il suo contenuto e le mie conoscenze”. Ho letto l’anteprima e mi pare una rivisitazione dei contenuti del blog, così come differente proprio non può essere. Per cui chiedevo a @Tom se – dall’alto della sua esperienza – il testo è adatto ad un pubblico intermedio.

    In ogni caso, @Ted, non c’è più bella cosa che partire col titolo di “entry” e poi dimostrare di sapere molto di più di chi si reputa già Guru. Consiglio finale: prova a rivenderlo, qualcuno lo trovi di sicuro!

  8. @Kiko: secondo me non è così entry-level come puoi pensare. Ho trovato molto più basilare The principles of beautiful web design di Sitepoint. La parte dedicata all’ottimizzazione delle prestazioni di un sito anzi usa un linguaggio tecnico non comprensibile da tutti.

    Comunque lo sapevo che dovevano fare un programma di affiliazione: Smashing Magazine deve ancora imparare certe cose… a quanto pare non esiste niente del genere. Mi avrebbe fatto molto comodo dopo questa recensione :)

  9. Il Sitepoint lo conosco, come pure conosco gli altri titoli che promettono di farti diventare un esperto e poi non ti dicono nulla o quasi. Concordo pienamente.

    Magari, se mi avanzano (e quando mai?) 20 euri posso pure pensare di prenderlo, ma ultimamente ho azzeccato tutte le scelte, quindi seguo l’istinto.

  10. Arrivato!
    Da domani si comincia la lettura: oggi a pranzo l’ho sfogliato per una prima visualizzazione generale, e mi pare veramente un libro interessantissimo. Oltretutto il prezzo, per quello che sembra offrire, è ridicolo :-)
    Vi farò sapere le mie opinioni tra un pò

  11. Il libro nei contenuti è interessantissimo ma personalmente l’unica critica che gli posso fare è nella qualità del libro stesso.
    la stampa e la carta è veramente cheap. da quel punto di vista mi aspettavo molto di più, sopratutto da un colosso come loro in fatto di design.