Share-Icon: un’icona standard per i servizi del Web 2.0

Share IconI servizi “sociali” del Web 2.0 sono numerosi e spesso simili, ma uno dei lati peggiori è vedere sui blog della rete innumerevoli icone associate ad ogni post, per segnalare l’articolo tramite il servizio preferito.

Per correre ai ripari, Alex King (uno dei creatori di WordPress) ha deciso di dare vita allo Share Icon Project, creando un’icona universale che possa rappresentare tutti questi servizi, da del.icio.us a Digg passando per Technorati.

Idea lodevole ma ancora in via di sviluppo, tanto che l’icona non è ancora definitiva. Potete vedere un esempio pratico di utilizzo sul blog dello stesso King.

Con lo stesso presupposto nasce anche Socialite, un servizio che permette di segnalare una pagina ai servizi preferiti con un solo click, senza dover compiere la stessa operazione più volte.

Resto comunque perplesso sulla presenza di link a servizi esterni, soprattutto sugli articoli dei blog. Non credo che una o più icone possano incentivare un visitatore a segnalare una notizia, è piuttosto la qualità dei contenuti a fare la differenza. Se un utente conosce l’aspetto sociale del Web 2.0 molto probabilmente avrà anche bookmarklet e plugin installati per premiare i contenuti migliori senza bisogno di spinte ulteriori.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

4 commenti su “Share-Icon: un’icona standard per i servizi del Web 2.0”

  1. Concordo pienamente con te.

    Io stesso utilizzo un plug in per wordpress per segnalare i miei articoli sui più importanti servizi di social bookmarking ma con scarsi risultati.
    Credo che quasi nessuno abbia segnalto un mio articolo dalla lista di (famose) icone presenti al termine dell’articolo.

    Non sò se hai letto l’articolo su Marketing Routes “Social Bookmarks, questi inutili sconosciuti” in cui Jacopo Gonzales evidenzia il suo punto di vista in merito all’inutilità di questi servizi, soprattutto nel nostro paese.

  2. Grazie per la segnalazione, non avevo ancora letto quell’articolo.

    Posizione radicale, mi trova in parte d’accordo, ma l’utilità di servizi come del.icio.us è comunque innegabile.

  3. Come sai anch’io utilizzo molto del.icio.us e ho nel mio aggregatore anche i tuoi preferiti.

    Lo ritengo un servizio molto utile; nell’articolo di Marketing Routes Jacopo fa riferimento all’utilizzo di questi da parte di terzi per la ricerca di informazioni utili.

    Nel suo caso, evidenzia che lui non perderebbe mai molto tempo a cercare tra migliaia di tag, io invece un pò di tempo ce lo perdo e spesso trovo informazioni interessanti.

    Personalmente utilizzo molto gli rss dei servizi di social bookmarking presenti in altri blog che reputo interessanti.

    Ognuno ha il proprio metodo di utilizzo di questi servizi.

  4. Trovo molto utile l’utilizzo di una sola icona invece della solita marea confusa di icone, approfondirò l’argomento e chissà che non l’implementi nel mio nuovo layout.

    Ps: Grazie del voto su designsnack.com :)