WCAG 2.0: le nuove linee guida

La seconda versione delle WCAG raggiunge lo stato di Proposed Recommendation: ecco tutto ciò che occorre sapere sulle nuove linee guida.

Dopo aver atteso a lungo, il 3 Novembre 2008 le WCAG 2.0 hanno raggiunto lo stato di Proposed Recommendation: il rilascio finale è questione di poco tempo, si parla di fine anno.

Sono passati diversi anni da quando è iniziato lo studio di una seconda versione per linee guida del W3C: basti pensare che le WCAG 1.0 risalgono al 1999. Già nel 2006 affrontai l’argomento su questo blog, parlando della presa di posizione di Joe Clark sulle pagine di A List Apart; da allora sono stati fatti diversi passi avanti, già evidenti al raggiungimento dello stato di Candidate Recommendation nel Maggio scorso.

12 linee guida

Le WCAG 2.0 sono costituite da 12 punti. In questi criteri vengono riassunte tutte le problematiche relative all’accessibilità, con l’obiettivo di dare indicazioni generali, non legate ad una particolare tecnologia o dispositivo. L’obiettivo viene così raggiunto senza perdersi in linee guida troppo specifiche e limitanti.

Ognuno dei 12 punti è poi suddiviso in 3 (o meno) livelli di conformità: le già famose A, AA, AAA, che servono ad indicare quali siano le priorità.

Cosa cambia dalle WCAG 1.0 alle WCAG 2.0

Chi da sempre si preoccupa di realizzare siti accessibili indipendentemente dai requisiti obbligatori e dalle linee guida può rimanere tranquillo. L’obiettivo delle WCAG 2.0 è proprio quello di avere delle indicazioni universali, indipendenti dalla tecnologia e dal dispositivo utilizzati: se vi siete preoccupati di realizzare dei siti accessibili preoccupandovi dei problemi reali e non semplicemente di seguire delle regole, molto probabilmente non dovrete cambiare niente.

Se volete approfondire il discorso e scoprire le differenze, è comunque disponibile una bozza comparativa tra tutti i checkpoint delle WCAG 1.0 e delle WCAG 2.0 appena pubblicate.

Risorse utili

Per non rimanere disorientati dall’enorme documentazione disponibile, ecco alcuni punti di riferimento per capire meglio e poter seguire senza problemi le WCAG 2.0:

  • L’accessibilità è 2.0: un ottimo articolo di Punto Informatico sulle nuove linee guida.
  • Understanding WCAG 2.0: una guida del W3C per capire ed implementare ogni singolo punto delle WCAG.
  • Techniques for WCAG 2.0: tutte le informazioni tecniche necessarie per osservare i requisiti, facendo riferimento a HTML, CSS e altri linguaggi. Interessanti anche gli esempi relativi al mancato rispetto delle linee guida.
  • Accessible forms using WCAG 2.0: una guida completa per realizzare form realmente accessibili

Se conoscete altre risorse utili disponibili, segnalatele e provvederò ad aggiungerle in questa pagina.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.