Web Design 2010

Cosa cambierà nel mondo del web design durante il 2010? Qualche previsione per il prossimo anno.

Arrivati a fine anno, è giunto il momento di tirare le somme e fare delle previsioni su cosa accadrà nel 2010 nel mondo del web design.

Difficilmente ci saranno delle rivoluzioni, ma certe tendenze già viste alla fine del 2009 inizieranno ad affermarsi. Alcuni siti che nasceranno potranno usare HTML 5 ed i CSS3 senza problemi: sperimentare è ormai un dovere per non farsi cogliere impreparati..

Cosa aspettarsi quindi nel 2010? Ecco alcune previsioni.

HTML 5

Lo standard per il futuro dell’HTML è già stato ufficializzato dal W3C durante il 2009. Sono già stati fatti alcuni esperimenti interessanti, ma è logico aspettarsi che durante il prossimo anno l’HTML 5 sarà ancora più utilizzato.

Non ho mai nascosto la mia preferenza per l’XHTML, e per ora questo sito continuerà ad utilizzare tale specifica, ma se in questo momento decidessi di partire con un nuovo progetto sarei seriamente tentato di provare le potenzialità dell’HTML 5.

CSS 3

I CSS sono sempre stati in evoluzione continua: anche i browser ad ogni aggiornamento supportano funzioni sempre nuove. Ormai non serve più attendere l’ufficialità del W3C: molti produttori permettono di sperimentare i nuovi moduli dei CSS prima che questi diventino uno standard (ad esempio usando i prefissi moz- o webkit-).

Durante il 2009 ho già parlato di Web Fonts e Flexible Boxes, e nel 2010 ci saranno sicuramente altre novità in questo senso.

Internet Explorer 6

Per qualcuno IE6 è già defunto, ma la realtà lo dà ancora vivo e vegeto, assestato intorno al 10% del market share. Sono cifre ancora ragguardevoli, ma ormai le cose stanno cambiando. La tendenza è già chiara, ed il 2010 sarà l’anno giusto per vederlo sparire.

Il problema in Italia rimangono le pubbliche amministrazioni e gli uffici dove si continuano ad utilizzare vecchi computer, ma per quello purtroppo non c’è soluzione a breve termine.

La guerra dei browser

Mettendo da parte il discorso relativo a IE6, la guerra dei browser nel 2010 si farà ancora più interessante. Google Chrome ha superato in brevissimo tempo i numeri di Safari, e l’introduzione del ballot screen in Europa potrebbe riservare alcune sorprese.

Non resta che tenere sotto controllo le statistiche e seguirne l’evoluzione: Internet Explorer potrebbe anche perdere quote rilevanti.

Chrome OS

Infine nel 2010 nascerà il sistema operativo made in Google, e questa è già una notizia. Concepito per essere utilizzato solo con una connessione attiva, non sarà il massimo per il panorama italiano, ma ancora una volta a Mountain View hanno indicato la strada da seguire. Il futuro dei nostri dati è online, e Chrome OS sarà un primo importante passo in quella direzione.

Con questo post ho voluto tracciare un quadro generico per il prossimo anno: ci saranno sicuramente altre novità oltre a quelle citate, ma il 2010 sarà comunque un anno importante. Se avete altre previsioni da fare lasciate un commento: aspetto anche i vostri pareri.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer di Firenze, appassionato di tecnologia e accessibilità, esperto di WordPress, blogger, gamer e amante della fotografia.

9 commenti su “Web Design 2010”

  1. Ciao Tom grazie.
    Personalmente non credo sarà il 2010 l’anno della consacrazione dell’ Html 5, di certo concordo che in quest’anno la sua diffusione crescerà ancora di molto.
    Per IE6 spero come te che sia l’anno del definitivo addio.
    Per Chrome Os invece sono molto molto curioso, anche se un tantino scettico per problemi quali sicurezza e privacy.
    Personalmente spero sia anche l’anno della consacrazione in Italia per Twitter.

  2. Posso partecipare anch’io al gioco? : )

    Quando ho letto la tua previsione sulla scomparsa di IE6, mi son detto “nah! non è possibile”.. sono andato a controllare le statistiche.

    http://gs.statcounter.com/#browser_version-ww-weekly-200827-200951

    Nel 2009 è calato dal 23% al 13%. Quindi se prosegue il trend (che pare costante) possiamo aspettarci un 3% a fine 2010.

    Evvai! Aspetta però: vuol dire che per tutto il 2010 dovremmo ancora supportarlo, e quindi forse nel 2011 saremo finalmente liberi.. acc!

    HTML5 e CSS3 : assolutamente. Qui ci sarà da divertirsi. Tra i tag canvas, video e audio, le trasformazioni CSS, le animazioni CSS, fontface e fratelli, ne vedremo delle belle…

    Ecco, se potessi fare una previsione, aggiungerei che grazie ai nuovi strumenti di Chrome e IE8 (che si affiancano al mitico Firebug) il debugging (del layout e di JavaScript) sarà un argomento caldo del 2010.

    Altra previsione: sarà l’anno di Google Chrome, che crescerà tantissimo (visti gli sforzi di Google nell’ultimo periodo). Londra nelle ultime settimane è stata tappezzata di pubblicità di Chrome (copertine di giornali, manifesti, e pure spot televisivi).

    Ciao e buon anno!

  3. Pingback: pligg.com
  4. beh! se posso dire la mia …. la vera rivoluzione di quest’anno me la aspetto da Google Chrome OS….. voglio davvero “capire” cosa è un sistema completamente online…… dico “capire” perchè questo muoverà il pensiero in un’altra dimensione ci legheremo totalmente ad internet oppure sarà tutta una bolla d’aria…
    Personalmente la considero una innovazione davvero rivoluzionaria!

  5. Pare che Google Chrome OS sia ad altissimo rischio virus (fonte McAfee, tutto cio’ potrebbe essere veritiero visto che sara’ il primo OS in HTML 5? Auguri di buon anno Tom!

  6. Non vorrei dire una cavolata, ma Chrome Os non sarà disponibile solo sui netbook che l’azienda di Mountain View commercializzerà? In tal caso non aspettiamoci il boom, il volume di vendita dei netbook, a guardare la presenza dei prodotti nei megastore, appare alquanto in calo.

  7. mio parere è che Chrome OS potrebbe inaugurare una nuova era (PC senza HDD e poca RAM, niente sw da caricare) solamente se e quando la banda larga sarà disponibile a tutti, dovunque, in qualsiasi momento e con costi più accessibili. Allora non sarà più importante sapere dove è salvato il mio OS o i miei files. Sarebbe davvero bello accendere il PC ed essere operativi in pochi secondi.