La Newsletter di TomStardust.com

Nasce il nuovo servizio complementare al blog per ricevere annunci ed aggiornamenti in anteprima.

TomStardust.com continua la sua crescita, e oggi posso finalmente annunciare la nascita di una Newsletter collegata a questo sito.

Potete registrarvi direttamente dalla pagina creata per l’occasione, ricevendo nella vostra casella email le comunicazioni più importanti che riguardano questo sito ed il mio lavoro.

Come è giusto che sia, il canale principale di diffusione delle notizie resterà il blog, e questo nuovo strumento avrà uno sviluppo parallelo. Il mio obiettivo è utilizzarlo per annunciare il lancio di nuovi progetti ed offrire alcune anteprime, come il download di materiale inedito. Se pensate a nuovi temi WordPress potreste non essere lontani dalla realtà…

Dettaglio fondamentale: le mail inviate saranno sporadiche ed in formato testo, per consentire a tutti di leggerle senza problemi da qualsiasi piattaforma. Voglio che il servizio possa essere utile e non fastidioso, proprio per questo ogni feedback a riguardo sarà ben accetto.

Nei prossimi giorni ci sarà una prima iniziativa collegata proprio alla Newsletter. Chi mi segue su Twitter ha già potuto intuire qualcosa, presto scoprirete nuovi dettagli.

iWordCamp in arrivo

Sabato sarò al primo barcamp italiano dedicato a Wordpress.

In questi giorni gli appuntamenti interessanti per blogger e appassionati del web non mancano. Proprio in questo momento è terminato l’incontro con Al Gore e si sta svolgendo l’edizione 2008 di Web Senza Barriere: entrambi gli eventi sono a Roma, in rete non mancheranno i resoconti.

Per quanto mi riguarda, come avevo già anticipato vi confermo la mia presenza al WordCamp di Milano: mi porterò anche la Nikon, conto di riuscire a fare un po’ di foto!

Se volete partecipare andate sul blog ufficiale che contiene tutte le informazioni necessarie, comprese le indicazioni per arrivare. L’evento sarà questo Sabato 10 Maggio, dalle 11 alle 18 circa.

Ne approfitto per segnalarvi anche che alla fine ho ceduto creandomi un account Twitter. Trovate il link alla mia pagina anche sulla sidebar, con la fantastica icona di Twitterific. Devo ancora capire come sfruttarlo al meglio, sicuramente per gli aggiornamenti in tempo reale è ottimo.

Miglior sito Hosting Talk 2008: il nuovo concorso

HostingTalk.it lancia un nuovo concorso per premiare il miglior sito. Ecco i dettagli per partecipare, tra i premi un server dedicato.

A due anni di distanza dal primo concorso, Hosting Talk lancia una nuova competizione per decretare il miglior sito HT 2008.

Per chi non lo sapesse, TomStardust.com è stato eletto miglior sito dell’edizione 2006. Per me è quindi d’obbligo segnalare l’iniziativa, che mi ha aiutato a far conoscere questo blog dopo pochi mesi dal lancio.

Iscrizione e regolamento

Per partecipare è sufficiente iscriversi in questa sezione del forum HT, naturalmente dopo aver letto il regolamento.

Il sito non potrà essere di un’azienda del settore hosting e dovrà essere segnalato dal proprietario, in ogni caso potranno iscriversi anche i partecipanti all’edizione 2006. Ovviamente l’iscrizione è gratuita.

Criteri di valutazione

Il sito sarà valutato da uno staff interno, sulla basi di criteri che molto probabilmente saranno gli stessi dell’edizione 2006:

  • Grafica
  • Codice
  • Contenuti
  • Posizionamento sui motori di ricerca
  • Organizzazione
  • Accessibilità
  • Usabilità
  • Rispetto degli standard W3C

Premi

Ecco la parte interessante, i premi. Saranno ben 10, quindi avrà la possibilità di vincere qualcosa anche chi non si classificherà nelle primissime posizioni.

Senza dubbio in evidenza i primi due premi, due server dedicati. Al terzo classificato andrà un pacchetto di servizi di Sedo.it, mentre dal 4° al 10° premio ci sono diversi piani hosting, tutti da 12 mesi.

Io mi iscriverò, anche perchè la valutazione finale del primo concorso mi ha dato molti suggerimenti utili per migliorare alcuni aspetti del sito. Mi auguro che anche in questa edizione la procedura sia simile.

La crescita continua: TomStardust.com compie due anni

Secondo compleanno per questo blog, che continua a migliorarsi e farsi conoscere. Ho appena introdotto alcuni miglioramenti grafici ed un nuovo stile di presentazione degli articoli.

Sono già passati due anni dalla nascita di TomStardust.com, un blog nato come semplice progetto personale, che col passare del tempo mi ha dato (e continua a darmi) grandi soddisfazioni.

Con questo secondo compleanno ho voluto introdurre alcuni cambiamenti, sia grafici che strutturali. Non sono novità sconvolgenti, ma rientrano nella logica di quelle piccole modifiche che ho realizzato con il passare del tempo per migliorare l’esperienza di chi visita il sito. Questa volta ho deciso di fare diversi aggiornamenti tutti insieme, per festeggiare come si deve.

Le novità

Una delle prime cose che avrete notato sarà stata l’immagine diversa all’interno dell’header. Un modo semplice per celebrare la ricorrenza prima di tornare alla versione standard!

La novità più importante riguarda però la modalità di presentazione dei post. Ho introdotto un sottotitolo per descrivere meglio gli articoli, che adesso verrà usato anche nelle pagine delle categorie e nell’archivio, oltre che nei risultati della ricerca. Tutto questo tramite una funzione già integrata su WordPress, il riassunto opzionale o excerpt.

Inoltre in homepage ho voluto incentrare l’attenzione sull’ultimo post pubblicato, alleggerendo la presentazione di quelli precedenti.

Questo cambiamento mi è possibile vista la frequenza con cui scrivo, in media 1-2 articoli a settimana. In un blog con più aggiornamenti non sarebbe stata una scelta saggia.

Altra aggiunta grafica riguarda il numero di commenti, adesso visibile anche accanto al titolo dei post. Ovviamente è possibile cliccare sul link per leggerli o intervenire.

Infine gli stessi commenti hanno subito un restyling, soprattutto per differenziare meglio i miei interventi. Ho usato anche le icone di IconBuffet, un sito/community di ottima qualità per questo genere di risorse. Se vi interessa saperne di più o ricevere un invito, fate richiesta nei commenti e preparerò un post a riguardo.

Statistiche e articoli più letti

Per avere un quadro generale sullo sviluppo di TomStardust.com, ecco alcuni dati aggiornati dopo 2 anni di vita:

  • 149 articoli scritti
  • 1008 commenti, il numero rispetto al primo anno è aumentato quasi del 300%!
  • 29002 messaggi di spam bloccati da akismet
  • superata quota 450 lettori del Feed RSS
  • PageRank 6

Se volete fare un confronto, trovate i dati di un anno fa sul post dedicato al primo compleanno del blog.

Parlando invece del tema WordPress Stardust, i download ufficialmente conteggiati sono circa 16000, numero che è relativo solo alle statistiche di alcuni siti che posso monitorare, ma che rende l’idea del successo ricevuto.. decisamente inaspettato.

Questi invece gli articoli più letti del secondo anno:

  1. iPhone sbloccato in vendita anche in Italia – come prevedibile, l’iPhone è uno degli oggetti più attesi sul mercato Italiano
  2. WiTv: la tv online sul tuo browser – una web tv alternativa a Joost e Babelgum
  3. Estensioni Firefox: la top 10 per il web design – una raccolta di estensioni indispensabili per chi sviluppa sul web
  4. Stardust v1.0, il mio tema accessibile per WordPress – il post per il lancio ufficiale del tema Stardust

Fatemi sapere cosa pensate delle novità introdotte, sono sempre aperto a suggerimenti. Il mio impegno nel continuare a far crescere TomStardust.com è garantito, e ricordate che potete seguirmi anche tramite il feed RSS.

iWordCamp a Milano con Matt Mullenweg

Informazioni utili per non mancare al futuro iWordCamp, parteciperà anche il creatore di Wordpress.

Wordpress Logo

Amanti di WordPress, blogger incalliti e fan dei BarCamp, segnatevi una data sul calendario: sabato 19 Aprile 2008 10 Maggio 2008.

E’ il giorno in cui si terrà a Milano iWordCamp: considerate che sarà presente anche Matt Mullenweg, il creatore di WordPress. Già questo basta a dare all’evento tutta l’importanza che merita, io ci sarò (primo BarCamp, incredibile ma vero!).

Al momento il luogo non è ancora stato deciso, ma sulla pagina dedicata troverete tutte le informazioni necessarie, compresa la lista dei partecipanti.

Tra gli argomenti più desiderati sul wiki: l’uso di WordPress come un CMS, il Corporate blogging e come personalizzare WordPress.

Ci sono altri argomenti che vi interessano? Pensate di esserci?

Aggiornamento del 22 Febbraio 2008: è stata spostata la data al 10 Maggio 2008.

Articoli più letti di TomStardust.com, anno 2007

Siamo arrivati alla fine dell’anno ed è giunto il momento di riassumere gli articoli più letti di questo 2007, guardando anche la crescita di TomStardust.com.

Osservando le statistiche di questo sito ci sono alcune sorprese, ad esempio i post più visitati riguardano le 2 tv p2p più famose: Joost e Babelgum. Solo questi 2 articoli hanno realizzato il 20% delle visite del sito, un risultato non indifferente!

Considerando che anche nel 2008 ci saranno delle novità di cui parlare, come ad esempio l’attesa WiTV, l’argomento tv su internet merita grande attenzione.

3° posto: Utilizzare PNG trasparenti su Internet Explorer. A completare il podio un argomento sempre attuale: il supporto delle immagini PNG su IE6. La diffusione del browser tanto odiato dagli sviluppatori obbliga ancora a cercare soluzioni per aggirarne i problemi.

4° posto: Problemi con Cleartype? Sono ancora in molti a non amare la tecnologia Microsoft per i font, anche se Windows Vista l’ha praticamente resa obbligatoria.

5° posto: Gallerie di immagini, adesso c’è anche Smoothbox. Un articolo utile per chi ha un portfolio o numerose fotografie da mostrare sul suo sito. Grazie anche al contributo di alcuni lettori, sono riassunte tutte le soluzioni migliori, in abbinamento alle principali librerie javascript.

Questi sono i 5 articoli più letti del 2007, ma nell’ultimo anno TomStardust.com ha avuto numerose soddisfazioni. Ultima solo in ordine di tempo la segnalazione nella directory di Punto Informatico, per non parlare dei fedeli lettori del feed RSS che sono arrivati a superare quota 360.

Grazie a tutti per questi risultati, mi impegnerò per continuare a scrivere anche nel 2008 contenuti di qualità, magari realizzando qualche nuovo tema per WordPress.

Auguri di buone feste!

Nuovo tema per TomStardust.com: Apple inspired

Palette colori di TomStardust.com

I lettori del feed RSS non se ne saranno ancora accorti, ma gli abituali frequentatori di TomStardust.com avranno già notato qualcosa di diverso. Ebbene sì, sono fiero di annunciarvi la nuova veste grafica Apple Inspired.

Non ci sono state rivoluzioni nella struttura delle pagine e nel layout che ritenevo già sufficientemente solido, questo aggiornamento riguarda soprattutto l’aspetto grafico ed in parte minore l’interfaccia.

C’è un nuovo header, una palette di colori diversa e più ricca, ed un pannello di controllo ridisegnato con delle icone più grandi e facilmente cliccabili.

Dal punto di vista dell’interaction design c’è qualche cambiamento. Ho infatti deciso di raggruppare il menu sulla colonna sinistra sfruttando la libreria javascript Mootools che era già presente sul sito per aprire il pannello di controllo. Adesso con lo stesso script (l’ormai famoso accordion) e con l’aggiunta di poche righe di codice il layout è più ordinato, ed alcuni elementi come l’archivio e la lista delle categorie sono disponibili con un clic.

Anche nei commenti dei post c’è una piccola aggiunta che migliora la leggibilità delle mie risposte: ho usato il plugin Author Highlight per differenziarle.

Ma la vera novità di questa versione è una nuova pagina dedicata ai miei temi per WordPress. In questo momento è disponibile esclusivamente Stardust, l’unico reso pubblico. Spero di arricchire presto la sezione, che nel menu di navigazione ha preso il posto del collegamento esterno al mio blog su Splinder, ormai abbandonato a se stesso per mancanza di ispirazione e soprattutto di tempo.

Infine per quanto riguarda la tipografia ho migliorato la leggibilità dei testi, mantenendo il font Verdana ma aumentando le dimensioni dei caratteri. Chi preferiva la vecchia versione può sempre scegliere il CSS con i caratteri piccoli, dal pannello di controllo.

Se doveste riscontrare problemi o errori di navigazione nelle varie pagine non esitate ad avvisarmi, ho testato il nuovo tema su vari browser su Pc e Mac, ma qualcosa potrebbe essermi sfuggito.

Buona navigazione, aspetto i vostri pareri su questa nuova veste grafica!

Nuovo iMac: video unpackaging e galleria fotografica

I più attenti fan della Apple avranno sicuramente ammirato i nuovi iMac, usciti a fine Agosto e già disponibili nei negozi e nell’Apple Store online. Avevo bisogno di un computer su cui poter lavorare anche da casa, e la scelta è stata facile. Ho ordinato un iMac 20″ appena ho potuto, ed il 5 Settembre mi è arrivato in tutto il suo splendore.

Potevo farmi sfuggire l’occasione di un nuovo servizio fotografico, dopo quello riservato al Macbook Pro? Ovviamente no, ma questa volta ho preparato anche un video per documentare tutto il rito dello spacchettamento:

Tutte le foto invece sono disponibili in un set appena creato su Flickr: New Apple iMac 20″.

Le mie impressioni sul nuovo computer desktop di casa Apple? Assolutamente positive. Avrei preferito avere la possibilità di scegliere tra schermo Glossy ed opaco, visto che i nuovi iMac prevedono solo la prima opzione, ma non posso lamentarmi visto che il monitor fa il suo dovere. Girano voci sulla scarsa qualità del pannello da 20″, ma io non sto avendo nessun problema, anzi mi trovo benissimo dopo aver fatto una accurata calibrazione (i settaggi standard non sono ottimi).

La scheda video con 256mb di memoria si comporta egregiamente, la nuova suite iLife 08 è ben fatta e funzionale. Unico consiglio per chi fosse tentato di acquistarne uno è quello di aggiungere della Ram alla dotazione di base: 1Gb non è molto, io ne ho fatti installare 2Gb.

Parere conclusivo: i nuovi iMac sono un acquisto più che consigliato. Considerando che il prezzo base per avere un computer all-in-one è di 1.199€, senza contare gli eventuali sconti education, non c’è ragione di esitare. Se avete qualche dubbio sul passaggio a Mac da un sistema Windows, tenete presente che anche io ero nella vostra situazione: vi rimando al mio articolo di pochi mesi fa per saperne qualcosa di più.

Pausa estiva

Paletta e secchiello

Anche per questo sito è arrivato il momento della pausa estiva, mi concederò qualche giorno di vacanza e di meritato riposo per tornare già operativo prima di fine Agosto.

La pubblicazione di nuovi articoli subirà un rallentamento, ma potrebbe anche esserci qualche sorpresa nei prossimi giorni: restate sintonizzati e potreste trovare dei post da leggere anche sotto l’ombrellone.

Rimango sempre a disposizione per accogliere segnalazioni di nuove risorse, richieste di inviti per Joost (ricordate sempre di inviare nome e cognome!) ed anche proposte di collaborazione a partire da Settembre: contattatemi senza problemi e non mancherò di rispondere a tutti.

Buone vacanze!

Passaggio a Mac

MacBook Pro

Dopo anni davanti ad un Pc, da qualche settimana il mio modo di lavorare è cambiato: sono passato ad un Mac.

Sono sempre stato abbastanza scettico nei confronti di una scelta del genere, e non avrei mai pensato di farlo in tempi brevi, ma gli eventi (cambio di lavoro) mi hanno trascinato, ed ora mi trovo davanti ad un MacBook Pro 15″ nuovo fiammante.

L’esperienza dell’unpackaging è qualcosa di incredibile, e tutti i possessori di un prodotto Apple ne sanno qualcosa. Ho fatto qualche fotografia: potete vedere tutti i passi dell’apertura della confezione sul set di Flickr che ho creato.

Ma passiamo alla parte più interessante: è cambiato il mio modo di lavorare? Sicuramente il tempo trascorso non è abbastanza per dare un giudizio definitivo, ma fino ad ora posso ritenermi più che soddisfatto. La prima cosa che si nota sono i tempi di accensione/spegnimento ed i vari caricamenti delle applicazioni: quasi inesistenti! Sicuramente l’hardware aiuta, visto che ho un Intel Core 2 Duo a 2.2Ghz con 2GB di RAM, ma con un Pc di pari livello l’esperienza sarebbe stata totalmente diversa.

Parallels DesktopI miei dubbi maggiori riguardavano i programmi disponibili, ma in poco tempo ho dovuto ricredermi. Ogni software ha una sua alternativa per Mac, che se non è identica è migliore. Adium per l’istant messaging, CSSEdit per la creazione di CSS, Tomato ed aMule per il download p2p, StuffIt per la gestione degli archivi.. e la lista potrebbe continuare ancora. Senza contare che non c’è più bisogno di un antivirus, e per testare i siti internet su Internet Explorer c’è sempre Parallels, che consente di far girare Windows XP su Mac Os X senza alcun problema. Se siete interessati a qualche consiglio chiedete pure, sarò felice di condividere quello che ho imparato!

Un’altra nota è da fare sul metodo di lavoro. Prima non riuscivo a lavorare senza due schermi ed il desktop esteso, visto che mi serve sempre un editor per il codice HTML, uno per i CSS, ed almeno un paio di browser aperti su cui vedere i risultati. Ho provato la stessa configurazione su Mac, e mi sono trovato male. Grazie ad Exposé il multitasking è semplicissimo e passare da una finestra all’altra è questione di un secondo: sembrerà strano, ma adesso mi trovo molto meglio a lavorare su un singolo schermo.

Un lato negativo in tutto questo c’è: anche se recentemente i nuovi MacBook Pro sono diminuiti leggermente di prezzo, riconosco che hanno un costo proibitivo. Se però avete la disponibilità economica e la voglia di effettuare lo switch una volta per tutte, sappiate che non sarà così traumatico come pensate.

Aspettatevi qualche articolo in più su eventuali risorse per Mac OS, ma non preoccupatevi perchè continuerò a scrivere così come ho sempre fatto, parlando di web design ed internet indipendentemente dallo strumento con cui lavoro.