Monitor LG 32UD99 USB-C


Ad agosto 2018 ho comprato un nuovo MacBook Pro volendo fare un passaggio decisivo: da iMac 27″ ad una configurazione più dinamica con portatile e monitor esterno, in particolare un LG 32UD99.

Dovendo spostarmi tra clienti, eventi e meeting vari non potevo rimanere legato ad una postazione fissa, e così mi sono messo alla ricerca di un monitor con queste caratteristiche:

  • Almeno 27″
  • Risoluzione minima 2560×1440 per un 16:9
  • Risoluzione minima 3440×1440 per un 21:9
  • Collegamento USB-C per alimentare il MacBook Pro
  • Prezzo tra 500€ e 800€

Alla fine la scelta è ricaduta sul monitor che come recensioni, qualità promessa e prestazioni sembrava decisamente la soluzione migliore.

Anche se accarezzavo l’idea di un 21:9 per avere più spazio di lavoro non sono affatto pentito di essere rimasto su un formato standard. Questo LG 32UD99 offre tutto lo spazio necessario per lavorare con almeno due finestre affiancate (che tengo costantemente aperte, ad esempio browser ed editor di codice), e molto spesso non devo nemmeno aprire lo schermo del portatile, dove in caso appoggio finestre secondarie.

La mia configurazione

Utilizzo il monitor come schermata principale, ad una risoluzione di 2560×1440.

Le opzioni possibili sono le seguenti:

  • 1920×1080
  • 2560×1440
  • 3008×1692
  • 3360×1890
  • 3840×2160

Non sono andato sulle risoluzioni ancora superiori per due motivi principali: il testo inizia a diventare troppo piccolo, e avendo un portatile senza scheda video particolarmente performante con l’aumentare della risoluzione si inizierebbero ad avere problemi sulla fluidità dei video e delle animazioni.

Niente vieta comunque di usare questo monitor LG con un computer decisamente meglio attrezzato: in quel caso si nota tutto lo splendore di un monitor 4K HDR con pannello IPS.

Il monitor è ovviamente alimentato (con un alimentatore di dimensioni decisamente importanti, bianco), il mio portatile è collegato con il cavo USB-C in dotazione, e il mouse è attaccato ad una delle due porte USB presenti sul monitor.

In dotazione col monitor ci sono anche un cavo Display Port e uno HDMI.

In più avendo un impianto stereo esterno utilizzo il jack classico da 3.5mm per l’audio, non sfruttando gli altoparlanti integrati che comunque fanno il loro dovere.

Regolazioni della visuale

Il monitor può essere alzato abbastanza per posizionare lo schermo di un portatile 13″ al di sotto, come vedete in questa foto.

È ovviamente regolabile anche l’angolo di visuale, a seconda della vostra altezza e di quella del monitor. Non ruota verso sinistra/destra.

Posizionato al massimo della sua altezza appare così:

Porte a disposizione

Il motivo per il quale ho scelto questo LG 32UD99 a differenza di altri simili, come il modello 32UD89, è che prima di tutto è più recente e con un pannello migliore, ed ha una porta USB in più.

Queste le porte presenti:

  • USB-C
  • Display Port
  • HDMI x 2
  • USB x 2
  • 3.5mm audio
  • Alimentazione

Prezzo e altre informazioni utili

Il monitor ha un suo pannello di controllo che si raggiunge tramite un tasto / joystick a 4 posizioni presente appena sotto lo schermo.

Premendolo una volta è possibile scegliere tra spegnimento, sorgenti di input, regolazioni e game mode. Devo dire che ho dovuto solo abbassare la luminosità, ma per il resto ho trovato buone le impostazioni di fabbrica.

Prima di comprarlo ho aspettato diverso tempo per monitorarne il prezzo. Alla fine le offerte migliori le ho trovate qui, su Amazon.

Se lo trovate intorno ai 700€ è un buon affare, io l’ho pagato 699€ a dicembre 2018 con un’offerta natalizia. Su altri siti in questo momento si trova a prezzi molto più alti, dagli 800-850€ in su, a volte anche sopra i 1000€.

Attenzione alle varianti: i monitor 27″ 4K e 32″ 4K sono modelli diversi, quello giusto è il 32″ 4K HDR, che corrisponde all’LG 32UD99.

Monitor alternativi

Visto che durante la mia ricerca ho confrontato numerosi monitor, mi sembra giusto risparmiarvi la fatica ed elencare le alternative che ho considerato valide fino all’ultimo.

  • LG 34UC99, monitor curvo 21:9 con collegamento USB-C. L’ho scartato semplicemente perché non ero del tutto convinto del monitor curvo per lavorare. Circa 700€
  • LG 38UC99, monitor curvo 21:9 con USB-C e risoluzione 3840×1600. Avessi avuto un budget più alto probabilmente sarebbe stata la mia scelta. Intorno ai 1000€
  • LG 32UD89, monitor 16:9 con USB-C, il modello precedente rispetto al monitor recensito. Ottimo affare se lo trovate a prezzo più basso, rinunciando ad una porta USB.
  • Samsung C34H890, monitor 21:9 con USB-C, unica alternativa valida a tutti i monitor LG che erano la mia prima scelta. Circa 650€
  • LG 34UC88, monitor curvo 21:9 senza USB-C. Se non vi interessa il collegamento questa è un’ottima soluzione ad un prezzo più che interessante. Circa 600€

Se invece cercate monitor di categoria inferiore, magari sotto i 27″ o vi basta una risoluzione come 2560×1080 ci sono ottime soluzioni anche sotto i 300€. Ad esempio questa è una pagina di ricerca che vi consiglio di guardare.

In conclusione

Sono soddisfatto dell’acquisto?

Assolutamente sì. Questo LG 32UD99 è un monitor davvero interessante, con prestazioni professionali, un pannello di qualità, nessun problema rilevato ed un rapporto qualità/prezzo ottimo. Per qualsiasi domanda o dubbio lasciatemi un commento o scrivetemi.

Tommaso Baldovino

UX/UI Designer, professionista del web con più di 10 anni di esperienza su WordPress. Sono disponibile a seguire nuovi progetti dall'ideazione alla realizzazione finale. Seguimi su TomStardust - Pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *